Comunicato Stampa: Bruno Lauzi al The Place di Roma per il Club Tenco

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

THE PLACE E CLUB TENCO rinnovano l'appuntamento con "ROMA DI AMILCARE", la prestigiosa rassegna di canzone d'autore dedicata al fondatore del Club Tenco, Amilcare Rambaldi. L'esclusivo evento, ideato dal direttore artistico del music club, Antonio Pascuzzo e dal responsabile artistico del Club Tenco, Enrico de Angelis, ospiterà nel corso della programmazione artisti emergenti ed affermati della canzone d'autore italiana.

Mercoledì 5 aprile BRUNO LAUZI salirà sul palco di"The Place" accompagnato da un trio d'eccezione composto da Raniero Gaspari (pianoforte e tastiere) , Lauro Ferrarini (chitarre acustiche ed elettriche) e Lello Accardo (basso e percussioni).Il cantautore genovese proporrà al pubblico numerosi successi tratti dal suo repertorio, composti dallo stesso Lauzi e dai grandi artisti, italiani e non, che hanno lavorato con lui : Battisti e Mogol , Paolo Conte e il fratello Giorgio , Moustaki, Ivano Fossati , Lucio Dalla ed altri ancora.

MARISA SANNIA presenterà al pubblico di "The Place" alcuni brani in lingua sarda, tratti da uno dei suoi ultimi progetti musicali intitolato "Memoria e sogno", e sarà accompagnata da Marco Piras (chitarra), Fabio Ceccarelli (fisarmonica e flauto), Fabrizio Fabiano (violoncello).

BRUNO LAUZI

Bruno Lauzi è ritenuto con Umberto Bindi, Gino Paoli e Luigi Tenco uno dei fondatori della cosiddetta "scuola genovese" da cui nacque la canzone moderna italiana ed il cantautorato. Ha conosciuto e condiviso insieme al suo amico e compagno di banco Luigi Tenco al Ginnasio "Andrea Doria" la passione per i films musicali e per il jazz: con Tenco - siamo all'incirca nel '53 - faceva parte della "Jelly Roll Morton Boys Jazz Band ". Nello stesso periodo i due iniziano a scrivere canzoni sotto la guida di Gianfranco Reverberi e di Giorgio Calabrese. Scopre la canzone francese di Brassens, Brel, Aznavour ed inizia il suo percorso (mentre ancora studia Legge alla Statale di Milano ) componendo il brano che darà l'impronta a tutta la sua produzione artistica futura: "Il poeta". Con "Ritornerai" arrivano i primi riconoscimenti. A Milano inizia a frequentare e conoscere l'ambiente artistico di quegli anni, dai "Gufi" ad Enzo Jannacci e a lavorare al mitico "Derby" di Milano, il locale del cabaret degli anni sessanta assieme a Cochi e Renato, Felice Andreasi e Lino Toffolo: il suo successo come autore, cantante ed interprete comincia a diventare sempre più importante; inizia così la sua vera attività artistica che comincia ad impegnarlo in concerti e tournée internazionali, fra le quali anche una con Mina. Alla fine degli anni Sessanta Bruno Lauzi conosce e diventa amico di Lucio Battisti che gli propone di entrare nella sua casa discografica, la "Numero Uno": inizia una proficua collaborazione col duo Battisti-Mogol che Bruno suggellerà portando al successo, come interprete, brani storici quali "E penso a te", "L'aquila" e "Amore caro, amore bello", con il quale raggiunge il primo posto in hit parade: vince vari premi della critica discografica con canzoni cantate da lui o scritte per altri quali "Lo straniero" per George Moustaki, "Quanto t'amo" per Johnnny Holliday, "L'appuntamento" per Ornella Vanoni, "Piccolo uomo" per Mia Martini incontrando artisti internazionali come Vinicius De Moraes , Toquinho, Petula Clark, Dionne Warwick,Tony Bennet, Peter Ustinov, Gabriel Garcia Marquez ,Serge Reggiani, scrive canzoni per bambini tra le quali "La tartaruga" e "Johnny Bassotto" ed inizia a collaborare praticamente con tutti gli artisti nazionali, tenendo, tra gli altri, a battesimo "sconosciuti" come Edoardo Bennato e Roberto Vecchioni. Nello stesso periodo nasce una sincera simpatia personale con il suo avvocato di allora, un certo Paolo Conte, che gli fa ascoltare su un vecchio "mangia-cassette"un brano ("Onda su onda") di cui subito Bruno s'innamora portandolo al successo. Vince il premio della critica nel 1989 al Festival di Sanremo con il brano "Almeno tu nell'universo" scritto con Maurizio Fabrizio. Oggi, alla sua tenera età, Bruno Lauzi è un cantante, compositore, autore di testi, cabarettista e poeta. E' testimonial dell’AIP (Associazione Italiana Parkinson), contribuendo con diverse iniziative alla raccolta fondi per la ricerca. Nel tempo libero si occupa di politica (sua antica passione), giornalismo, gastronomia ed è un gran cercatore di funghi. Dice: " Programmi? Diventare un bel vecchio da qui ai prossimi vent'anni ”. www.brunolauzi.it

MARISA SANNIA

Sofisticata interprete e cantautrice, nata a Iglesias nel 1947, Marisa Sannia ottiene i primi riconoscimenti artistici a partire dalla seconda metà degli anni ' 60, favorita anche dalla partecipazione alle principali manifestazioni musicali dell'epoca, dal Festival di Sanremo a Canzonissima. Sergio Endrigo e Luis Enriquez Bacalov ascoltando la voce della giovane interprete durante un'audizione, decisero di diventarne i produttori: il primo 45 giri fu 'Tutto o niente' (il retro 'Dai' fu composto da Bruno Canfora).La popolarità arriva nel 1968, quando si classifica seconda a Sanremo insieme a Ornella Vanoni, col brano "Casa bianca", scritta da Don Backy. Tra le due versioni è proprio quella della Sannia ad avere maggiore successo. Dopo diversi anni di assenza, negli anni ' 90, il suo ritorno sulle scene musicali con due album in lingua sarda. Nel primo la cantautrice compone le musiche su poesie di Antioco Casula "Montanaru", rielaborate insieme al poeta cagliaritano Francesco Masala. Nel successivo, Sannia e Masala ripercorrono con grande fantasia la vecchia Sardegna popolare su musica contemporanea. Apprezzata dal grande Sergio Endrigo, autore per lei di numerose canzoni, nell'ottobre del 2001 la cantautrice si esibisce, insieme ad altri artisti, nel tributo a lui dedicato nell'ambito del Premio Tenco. Nel 2002 esce per la On Sale Music un cd a tiratura limitata per collezionisti e nel 2003 il suo nuovo album "Nanas e janas". www.sannia.it

INGRESSO: 20€ comprensivo di una consumazione, con cena 50€

The Place
Via Alberico II, 27-29
00193 - Roma
Tel. 06.68307137
Fax 06.68215214
www.theplace.it
Dall'archivio di Rockol - Music Biz Cafe, parla Gaetano Blandini (SIAE)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.