Comunicato Stampa: Quintorigo live al Gate 52

La redazione di Rockol non � responsabile del contenuto di questa notizia, che � tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati � a discrezione della redazione.

GATE52
Your music terminal
S.S. 11, Loc. Ferlina – Bussolengo, Verona
Nei pressi del Centro Commerciale Auchan, vicino al Village
www.gate52.it

Sabato 6 maggio
QUINTORIGO
Inizio ore 23.00, apertura al pubblico ore 21.30.

Un solo appuntamento per questo fine settimana del Gate52 di Bussolengo (VR) dopo il bagno di musica dello scorso week end!
Un solo appuntamento, ma di spessore. Per la prima volta dal vivo a Verona con la nuova formazione (dopo lo show case alla Fnac nei mesi scorsi), arrivano al Gate52 i Quintorigo, in programma sabato 6 maggio. Nella band figura ora in pianta stabile la cantante Luisa Cottifogli, in sostituzione di John De Leo.
Non è cambiata invece la verve dei Quintorigo, con uno stile che è diventato marchio di fabbrica inconfondibile. L’ultimo album titola “Il cannone�, ricordando da vicino i primi lavori del gruppo, principalmente nella forma canzone, nella maggiore presenza del suono acustico di violino, violoncello, contrabbasso e sax e nell’uso della voce come quinto strumento.
Sono quindici tracce di cui otto inedite, un remake di un classico dei Quintorigo, sei brani editi riarrangiati e trasformati in quello stile e suono tipico dei Quintorigo, uno spiritual ed un brano tradizionale arabo.
Un lavoro quindi che spazia dal rock al jazz, dal dixieland all’etnico tradizionale. Contaminazioni, suoni che si incontrano, si scontrano, si intrecciano in una commistione di generi tipica ed unica dei Quintorigo.
Il concerto inizia alle 23.00 circa, Gate52 apre alle 21.30.

INFORMAZIONI AL PUBBLICO: Tel 340 54 48 586 – info@gate52.it / www.gate52.it
COME ARRIVARE AL GATE52: Autostrada A22 uscita Verona Nord; tangenziale per Trento uscita Brescia-Peschiera. Proseguire 1 Km, Gate52 si trova a destra. (dir. Village).

Sabato 6 maggio

QUINTORIGO
Anticipato in dicembre dal singolo “Redemption Song�, esce finalmente il tanto atteso album dei QUINTORIGO, dopo l’ingresso di Luisa Cottifogli nel gruppo in sostituzione di John de Leo.
Il titolo, quantomai ironico ed a doppio senso, è IL CANNONE.
L’album riporta, per gli aspetti compositivi, ai primi lavori del gruppo, principalmente nella forma canzone, nella maggiore presenza del suono acustico di violino, violoncello, contrabbasso e sax e nell’uso della voce come quinto strumento.
Sono 15 tracce di cui otto inedite, un remake di un classico dei Quintorigo, sei brani editi riarrangiati e trasformati in quello stile e suono che è ormai un marchio di fabbrica, uno spiritual ed un brano tradizionale arabo. Un lavoro quindi che spazia dal rock al jazz, dal dixieland all’etnico tradizionale. Contaminazioni, suoni che si incontrano, si scontrano, si intrecciano in una commistione di generi tipica ed unica dei Quintorigo. Ironia nei testi e nella musica, sonorità acustiche contaminate di elettrico, uno stile che ha segnato la nascita di un genere, questi sono i Quintorigo e questa è Il Cannone, title track di questo nuovo lavoro.
C’è la sperimentazione. Frankenstein: ovvero la fusione tra acustico ed elettronico, dove il contrabbasso si tramuta in un synt bass dai toni decisamente industrial.
C’è il reggae, quello di Bob Marley, con una versione decisamente accattivante della celeberrima Redemption Song, brano che è stato scelto come singolo e che il gruppo ha voluto realizzare per AMREF Italia, l’organizzazione sanitaria non governativa di cui è testimonial.
C’è il rock, quello di Nel Clone Del Padre, dove viene esaltata la congiunzione tra strumento classico e strumento elettrico. In una perfetta unione tra testo e musica, negli incisi i cinque abbandonano i propri strumenti abituali per suonare chitarra elettrica, batteria, basso elettrico e organo hammond, dando vita ai propri cloni. C’è il jazz. Un tributo, quello al grande Charlie Mingus, con lo standard: Goodbye Pork Pie Hat, in cui spiccano le capacità vocali di Luisa Cottifogli, imperdibile il suono della tromba realizzato attraverso le sue corde vocali. E ancora un riarragiamento, questa volta oltre confine. Sole Invisibile/Invisibile Sun, conosciutissimo brano dei Police firmato da Sting. Per questo Luisa Cottifogli ha adattato il testo in italiano con piena approvazione dello stesso autore.
C’è ancora il rock, ma quello non inedito con un tributo al gruppo storico degli AREA. Una versione targata decisamente Quintorigo di Luglio Agosto Settembre Nero in cui la batteria è suonata da Cristian Capiozzo, figlio di Giulio Capiozzo, autore e batterista del mitico gruppo degli Area, scomparso da qualche anno. Tra gli inediti: Senza Voce, un brano strumentale dove giocano con maestria e notevole capacità interpretativa, dono solo di grandi talenti, il clarinetto di Gabriele Mirabassi e l’armonica di Alberto Borsari, due jazzisti di fama internazionale.
Infine si torna al passato ma guardando con decisione al presente. Siamo al Dixieland. Un remake di Grigio, brano che diede il titolo all’album del 2000, in cui spicca un grande assolo del clarinettista Gabriele Mirabassi.
Ma questi sono solo alcuni dei brani presenti nell’album, lasciamo che siano loro ad emozionare chi li ascolta.
Dall'archivio di Rockol - 1991, l'ultimo anno d'oro del rock
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.