Bob Geldof: 'In Africa la corruzione blocca gli aiuti'

Bob Geldof: 'In Africa la corruzione blocca gli aiuti'
Bob Geldof teme che in Africa sia la corruzione a bloccare gli aiuti finanziari. L'ex leader dei Boomtown Rats, riferisce il quotidiano irlandese "Evening Echo", ha rivolto un appello ai governi di alcune nazioni del continente africano affinché cooperino pienamente con le missioni umanitarie. Alcuni Paesi fortunatamente sembrano essere esenti dal problema; Sir Bob ha indicato tra i virtuosi il Benin, il Mozambico e la Tanzania. Poi ha affermato: "Le nazioni ricche possono anche versare miliardi all'infinito in Africa, ma la cosa non funzionerà se i governi africani non sono seri. La corruzione è un sottoprodotto della povertà. Anche in Francia, Germania ed Irlanda abbiamo della corruzione, ma siamo sufficientemente ricchi e ciò non ci uccide. Nell'Africa sub-sahariana, invece, la corruzione uccide. Ciò deve essere fermato".
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.