Bertelsmann, l'azionista di minoranza Frère insiste per l'ingresso in Borsa

Si ingarbuglia la trama del romanzo Bertelsmann/BMG, dopo che al meeting annuale del Groupe Bruxelles Lambert, azionista di minoranza della holding tedesca, il quasi ottantenne presidente Albert Frère ha ribadito di voler esercitare il suo diritto a chiedere al più presto la quotazione in Borsa della società. Si profila dunque un probabile scontro con la famiglia di editori Mohn, titolare del pacchetto di maggioranza Bertelsmann, che al contrario non ha mai fatto mistero della sua volontà di conservare la società in mani private. Com'è ormai noto (vedi News) i Mohn mirano a riscattare le azioni in mano a Frère e al suo gruppo recuperando parte del denaro necessario attraverso la vendita della casa discografica BMG, per cui resta in corsia preferenziale il loro attuale partner in affari, Sony BMG (vedi News).
Dall'archivio di Rockol - Music Biz Cafe, parla Andrea Rosi (Sony Music Italy)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.