Concerti rock, lotta ai biglietti falsi: l'idea di Michael Eavis di Glastonbury

Concerti rock, lotta ai biglietti falsi: l'idea di Michael Eavis di Glastonbury
La maggior parte dei grandi festival rock britannici della prossima estate già segna il "tutto esaurito" e, inevitabilmente, la richiesta di altri biglietti fa scattare i falsari. Michael Eavis, "storico" organizzatore di Glastonbury, che con i suoi 110.000 spettatori è la più grande kermesse estiva del Regno Unito, si è rivolto agli organizzatori dei vari eventi chiedendo di adottare la trovata che, alla scorsa edizione del popolare "Glasto", si è rivelata vincente. L'idea è tanto banale quanto efficace: la foto sul biglietto. "Tutti i festival dovrebbero adottare questo sistema", ha affermato Eavis. "All'organizzatore costa poco e dimostra che l'acquirente del biglietto è proprio quello raffigurato sulla foto". Il patròn però è ben conscio che i falsari non riposano ed anzi stanno probabilmente già pensando a come dribblare l'ostacolo. Ecco così che Eavis, il quale quest'anno si rilassa nella sua tenuta del Somerset perché la prossima edizione del festival di Glastonbury si terrà nel 2007, sta considerando il passo successivo: ecco così che al Glasto 2007 gli acquirenti dei biglietti troveranno sul tagliando non solo la loro foto, ma anche un codice a barre con dati collegati al compratore. All'entrata, se la macchina non riconoscerà il codice, chi ha tentato di fare il furbo rimarrà fuori dai cancelli.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.