Comunicato Stampa: Weekend nel segno del rock a Cagliari

Comunicato Stampa: Weekend nel segno del rock a Cagliari
La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

Due giorni nel segno del rock questo weekend a Cagliari: sabato la "Giornata dell’Arte", domenica "Giù la testa" con gruppi locali e in arrivo dalla penisola.
E lunedì apre i battenti l’Ufficio della Musica.

* La musica giovanile tiene banco a Cagliari questo weekend: sulla spiaggia del Poetto, fra la terza e la quarta fermata, va in scena sabato e domenica (22 e 23 aprile) un'intensa due giorni all'insegna del rock e dei suoi immediati dintorni.

Musica sotto il sole e fino alla sera inoltrata, con gruppi locali e in arrivo dall'altra parte del mare: è la formula di due distinte iniziative allestite con il sostegno degli Assessorati alla Cultura, alle Politiche Sociali e alla Pubblica Istruzione e Politiche Giovanili del Comune di Cagliari.
Sabato, riflettori puntati sulla "Giornata dell’Arte", consueto appuntamento promosso dall’Ufficio Scolastico Regionale - Centro Servizi Amministrativi di Cagliari e dalla Consulta degli Studenti che ogni anno seleziona e porta alla ribalta le migliori band nate fra gli alunni delle scuole superiori del capoluogo sardo e della sua provincia. Sedici i gruppi in passerella a cominciare dalle 11 del mattino (ingresso gratuito): Benestanti Mediamente Abbienti, Bl.Band, Boody Rain, Brimstone Gates, Fumo di Londra, Luca Pilleri, M.A.D., Master Shadows, New Hotel Musician, Nonespiser, Nous Autres, Rumble Fish, Shake Yen, Skazzati, Sorelle Pestilenza e Wild Fire.

Ciliegina sulla torta, in chiusura di serata, la presenza di una prestigiosa formazione ospite in arrivo dal Lazio, i Ratti della Sabina, indicati da molti come gli eredi del "combat folk" dei Modena City Ramblers. Canzoni, tarantelle, sonorità acustiche ed elettriche, ritmi incalzanti, riff immediati e trascinanti, atmosfere calde e coinvolgenti: questa la formula del folk-rock del gruppo che ha base in provincia di Rieti e che promette di suggellare nel migliore dei modi la lunga "Giornata dell’Arte" cagliaritana.

Domenica è invece la volta della seconda edizione di "Giù la testa", titolo preso in prestito dal famoso film di Sergio Leone per un autentico "one-day festival" organizzato dalla cooperativa Vox Day. Ad avvicendarsi sul palco, a partire dalle 15,30 (anche in questo caso con ingresso gratuito), tre gruppi sardi e quattro "continentali".

Si comincia con il duo cagliaritano Switchover & Lafayette: chitarra acustica e batteria per un progetto che si ispira alla West Coast americana e al rock inglese "classico". Intorno alle 16 sarà il turno dei Train to Roots, una formazione reggae sassarese attiva dal 2004, che ha da poco sfornato il suo primo album. Chiudono il trittico di band isolane i Punkillonis: reduci dal successo (lo scorso dicembre) alla rassegna-concorso "Sottosuoni", riproporranno il loro originale punk-rock con una forte componente scenica e testi in equilibrio fra contenuti impegnati e dissacrazione ironica.

Ad aprire la serie di formazioni in arrivo dall’altra parte del mare, intorno alle 17.20, gli F.dB, quartetto toscano che lo scorso ottobre ha firmato il suo album d’esordio, "Manuale per Funambolisti", pubblicato dalla cagliaritana K-Factor. Alla stessa etichetta è legato anche "Great taste hits", l’ultima fatica discografica dei Chinasky: il gruppo trevigiano, cinque polistrumentisti che spaziano con grinta e personalità dal rock’n’roll alla psichedelia, è in scaletta a partire dalle 18.10. Quaranta minuti lo spazio previsto per la loro esibizione; poi sarà il turno degli Yuppie Flu, quintetto anconetano attivo da due lustri, una delle formazioni più interessanti della scena indipendente italiana. Come i Marta sui Tubi, chiamati a chiudere la seconda volta di "Giù la testa" dieci minuti dopo le ore 20. Il trio siciliano fa virtù dell’essenzialità del suo organico - voce, chitarra e batteria (più un pizzico di elettronica quando occorre) – per sfornare un pop-rock d’autore davvero originale, teso e poetico.

Due giorni a ritmo di rock, dunque, con la "Giornata dell’Arte" e "Giù la testa". Due appuntamenti che valgono anche a battezzare un’importante iniziativa messa a punto dal Comune di Cagliari e che aprirà i battenti lunedì 24: si chiama Musikarel e si propone come un vero e proprio Ufficio della Musica. Uno "sportello" (con sede in via Dante 11, dove già opera da tempo il Centro Giovani) ideato per fornire informazioni e servizi (gratuiti), seminari, laboratori e consulenza artistica a tutti coloro che operano nel mondo delle note: musicisti e addetti ai lavori, ma anche semplici appassionati, istituzioni, associazioni, insegnanti. Per poter usufruire dei servizi è necessario iscriversi compilando un apposito modulo con i propri dati. L’iscrizione potrà essere effettuata presso l’Ufficio della Musica, negli orari di apertura, e in tutte le manifestazioni in cui sarà presente lo stand di Musikarel. Per contatti e informazioni: tel. 070 49 83 26, e-mail info@musikarel.it, web: www.musikarel.it.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.