Prime rivelazioni sulla morte del rapper Proof dei D12

Sarebbe stato Proof ad aprire per primo il fuoco. Questa la prima conclusione nelle indagini in corso sulla morte del rapper in un locale di Detroit martedì mattina (vedi News). Tutto sarebbe iniziato con un’animata discussione alle 4:30 del mattino dello scorso 11 aprile all’interno del club C.C.C. sulla 8 mile road e culminata con uno sparo da parte di Proof all’indirizzo del 35enne Keith Bender ed almeno quattro arrivati da un uomo non ancora identificato che hanno colpito il rapper due volte in testa, una allo stomaco e una al petto. Trasportati all’ospedale St. John Conner Creek, Proof è stato dichiarato morto ancora prima dell’arrivo, mentre Bender è stato definito in condizioni molto critiche. Proof (vero nome Deshaun Holton, 32 anni), è stato il testimone alle recenti seconde nozze di Eminem con Kim Mathers e, ironia della sorte, nel video di “Like toy soldier” il rapper interpretava il ruolo di un uomo che combatteve in ospedale tra la vita e la morte dopo una ferita d’arma da fuoco. Membro del gruppo D12 e amico d’infanzia di Eminem, Proof lascia cinque figli.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.