Un biglietto per i Radiohead: 184 euro. Ma era una truffa

Un biglietto per i Radiohead: 184 euro. Ma era una truffa
Un biglietto per il concerto che i Radiohead terranno alla Somerset House di Londra nel corso dell'estate? Fanno 183,80 euro. Peccato solo che Thom Yorke e soci, alla Somerset House, non si esibiranno affatto. Intanto però un'agenzia si è intascata i soldi. Verrebbe da dire che si tratta di una truffa all'italiana, invece stavolta è una fregatura tutta British style. Un sito, anyworldwideevent.com, ha raggirato dozzine di appassionati vendendo biglietti per concerti assolutamente inesistenti. L'esempio più eclatante è appunto quello relativo ai Radiohead, ma i furboni hanno turlupinato molte altre persone anche piazzando biglietti, ovviamente falsi, per show degli Arctic Monkeys, Kaiser Chiefs e KT Tunstall. Facile il meccanismo della truffa: gli utenti pagavano il costo del biglietto, più quello della prenotazione, online e via carta di credito. Dopo un po' dall'agenzia arrivava loro una mail in cui si specificava che sfortunatamente l'evento era stato annullato e si restituiva l'importo. Tranne, ovviamente, il diritto di prenotazione. Moltiplicato per migliaia di volte, il tutto faceva sempre una bella somma; somma alla quale sono da aggiungere gli interessi che i truffatori si prendevano dalle banche. Geoff Barrowdale, il manager degli Arctic Monkeys, ha avuto parole di disprezzo nei confronti dell'agenzia. Il sito ha ritirato la pubblicità dei "non-concerti".
Dall'archivio di Rockol - Radiohead: Thom Yorke e l'imprecazione in loop
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.