Il cantante country Tim McGraw forse in futuro Governatore del Tennessee

Se ce l’ha fatta Schwarzenegger, deve aver pensato Tim McGraw, perché io no? Il musicista country, riporta il quotidiano canadese “Calgary Sun”, non ha nascosto la sua ambizione di poter diventare, in futuro, Governatore del Tennessee. Il musicista, che negli USA gode di ottime vendite ed al quale la NBC ha già dedicato tre “speciali”, ha affermato che probabilmente si candiderà alla carica tra qualche anno. Tim, figlio della star del baseball Tug McGraw, ha inoltre preso le difese delle Dixie Chicks, il gruppo femminile ostracizzato per aver criticato il presidente Bush. “Gli americani devono sempre poter dire ciò che pensano”, ha affermato il cantante riferendosi alle Chicks.
McGraw, del ’67 e sposato con Faith Hill, ha radici italiane in quanto sua madre, la signora D’Agostino, è figlia di italo-americani.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.