Comunicato Stampa: Morrissey, anteprima esclusiva su Radio1

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

Radiounomusica presenta

MORRISSEY “RINGLEADER OF THE TORMENTORS”

IN ANTEPRIMA ESCLUSIVA

A VILLAGE

DAL 27 AL 31 MARZO 2006

ORE 13.33.

Village, il programma di Radio1 condotto da Silvia Boschero (in onda alle 13.33), presenta in anteprima esclusiva “Ringleader of The Tormentors” (“Il capobanda dei tormentatori”), il nuovo, attesissimo album di Morrissey, il carismatico ex leader degli indimenticabili Smiths.

Morrissey torna con “Ringleader of The Tormentors”, ottavo album da solista interamente registrato con Tony Visconti (T-Rex, David Bowie), a Roma negli studi di Ennio Morricone, che arrangia anche un brano del disco, “Dear God Please Help Me”, canzone che descrive una passeggiata nelle vie della capitale.

Anticipato dal singolo “You Have Killed Me” (dove Morrissey cita alcune icone della cultura e del cinema italiano come Pasolini e Anna Magnani), questo album vede un Morrissey più positivo e sicuramente ispirato. Ancora capace di musica solenne e vulnerabile, molto rock e diretta. Ma anche un uomo che a 46 anni fa pace col suo passato, come quando ricorda i tempi in cui “trasformavo la malattia in canzone popolare” (su “On The Streets I Ran”, “Le strade che ho percorso”).

Stephen Patrick Morrissey nasce a Manchester il 22 maggio del 1959. Dopo aver militato in varie band, nel 1982 incontra il chitarrista Johnny Marr col quale comincia a scrivere canzoni. Il primo singolo degli Smiths arriva un anno dopo: “Hand In Glove”, che fa subito parlare di sé per il chiaro riferimento alla tematica omosessuale. Morrissey scandalizza e fa discutere con continue acute e provocatorie dichiarazioni alla stampa (si scaglia contro il governo della Thatcher). Il primo album è omonimo, “The Smiths”, e scala subito le classifiche britanniche, seguito l’anno successivo da “Meat Is Murder”. Nel 1986 esce “The Queen Is Dead”, un grandissimo successo, ma proprio in questo periodo il rapporto tra Morrissey e Marr comincia a sfaldarsi. Marr se ne andrà nel 1987 dopo “Strangeways, Here We Come”. Morrissey prosegue senza il chitarrista e dà alle stampe “Viva Hate” (riferito alla rottura con l’ex amico). Seguiranno altri sette album solisti e un gran ritorno dopo 7 anni di silenzio, nel 2004, con lo splendido “You Are The Quarry”.
Dall'archivio di Rockol - Music Biz Cafe, parla Paolo Salvaderi (Radio Mediaset)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.