Comunicato Stampa: Nuovo appuntamento con la canzone d'autore al The Place

Comunicato Stampa: Nuovo appuntamento con la canzone d'autore al The Place
La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

The Place e Club Tenco rinnovano l'appuntamento con Roma di Amilcare 2006, la prestigiosa rassegna di canzone d'autore dedicata al fondatore del Club Tenco, Amilcare Rambaldi. L'esclusivo evento, ideato dal direttore artistico del music club, Antonio Pascuzzo e dal responsabile artistico del Club Tenco, Enrico de Angelis, ospiterà nel corso della programmazione artisti emergenti ed affermati della canzone d'autore italiana.

I FARABRUTTO
nascono nel 1999 dall’incontro di tre musicisti veronesi, Luca Zevio, Niccolò Sorgato e il percussionista Francesco “Sbibu” Sguazzabia.

Il loro progetto artistico si può definire “rock d’autore”, perché unisce una musica piuttosto aggressiva e di ricerca, utilizzando una strumentazione non convenzionale, con i testi di Luca Zevio che stanno “tra il sociale e l’esistenziale”. In seguito, ai tre musicisti si aggiunge il chitarrista Enrico Terragnoli, musicista di impostazione jazz apprezzato a livello internazionale, che partecipa alla registrazione del primo cd del gruppo “Alzare la voce”.

L’album viene pubblicato per la prima volta nel marzo 2004 da Doc Servizi, la cooperativa degli artisti. Il cd convince la critica musicale italiana ed arriva al terzo posto nelle Targhe Tenco 2004 – categoria migliore opera prima. A fine gennaio 2005 il cd è pubblicato dall’etichetta Freecom/Rai Trade e finalmente distribuito in tutta Italia.

I Farabutto sono stati ospiti del Premio Tenco 2005, edizione del trentennale, invitati dalla giuria del Club Tenco in quanto “stanno rinnovando la grande tradizione italiana con percorsi stilici molto personali e di grande qualità”.

I Farabutto sono:
Luca Zevio - chitarra acustica e voce
Niccolò Sorgato - Autore dei brani
Noises, Mandolino elettrico
Sbibu, batteria e percussioni

www.farabrutto.it

FAUSTO AMODEI

È uno dei grandi padri della canzone d’autore italiana, uno dei protagonisti del movimento Cantacronache nato a Torino alla fine degli anni ’50, campione di canzone satirica, politica e sociale. L'iniziativa dei Cantacronache si proponeva di dare alla canzone un’anima sociale ed esistenziale per risvegliare la coscienza storica del Paese, per non attribuire alla musica un ruolo esclusivamente commerciale e d’intrattenimento, e nacque grazie al contributo di Sergio Liberovici, Michele L. Straniero, Emilio Jona, coinvolgendo, tra gli altri, personaggi come Franco Antonicelli, Italo Calvino, Franco Fortini. A partire dal 1962, terminata l'esperienza con il gruppo originario di appartenenza, Amodei comincia a collaborare con Il Nuovo Canzoniere Italiano, sorto a Milano su iniziativa di Gianni Bosio, Roberto Leydi, Franco Coggiola e Cesare Bermani, lavorando a fianco di Ivan della Mea, Giovanna Marini, Paolo Pietrangeli e Gualtiero Bertelli, sia nel campo della nuova canzone, che in quello della ricerca del repertorio politico popolare. Nel 1975 riceve il Premio Tenco alla carriera.
Le sue canzoni, influenzate prevalentemente dalla canzone d'autore francese (soprattutto di Georges Brassens) seguono e commentano, in chiave a volte satirica, a volte innologica, le vicende politiche, sociali e di costume degli anni '60 e '70: il boom economico, il recupero della memoria resistenziale, le lotte operaie, il neocapitalismo, l'immigrazione, le lotte antimperialiste. Considerato da Francesco Guccini da sempre tra i suoi maestri, a 31 anni dall’ultimo lavoro, ultimamente si è tornato a parlare di questo storico cantautore per la pubblicazione del suo nuovo disco, dall’ eloquente titolo: “Per fortuna c’è il Cavaliere”. In questo progetto Amodei si rimette artisticamente in gioco e traduce in musica la sua ironia e le passioni, esternando le sue verità tra slanci polemici e ritmi brillanti.

Di seguito le note tratte dal booklet del nuovo cd di Fausto Amodei, a cura del responsabile artistico del Club Tenco, Enrico de Angelis.

"A Fausto Amodei va forse la palma di più vecchio cantautore “politico” italiano, essendo stato tra i fondatori di quel movimento torinese Cantacronache, datato fine anni ’50, che per la prima volta innestò la canzone in un filone tematico strettamente connesso a concrete situazioni sociali, civili e appunto politiche, e alle problematiche delle nuove classi subalterne di un’Italia massificata. Riprendendo la lezione esemplare di Georges Brassens, Amodei si qualificò subito come il primo divulgatore in musica di tesi scomode alla cultura dominante, autore didascalico per antonomasia, cantore polemico e satirico con effetti di umorismo inquietante, formalmente perfetto ed elegante nella miniatura quasi ossessiva dei versi. Sono di quel periodo ballate storiche, dalle quali hanno imparato un po’ tutti i successivi cantautori satirici (una è ripresa in questo disco: I persuasori occulti), ma anche canzoni più sentimentali e dolenti (anche in questo caso ne ritroviamo qui una, bellissinma: Questo mio amore), per non parlare di quel grande canto di rivolta, divenuto poi senza volerlo il primo moderno inno urbano di lotta e raro esempio di “canzone d’autore” entrata nel patrimonio popolare, che è Per i morti di Reggio Emilia.

Non è cambiato molto, da allora, Fausto: né nel suo secondo fertile periodo discografico degli anni ’70, né con questa attuale e improvvisa sortita discografica, che addirittura vede la luce a 31 anni dal suo ultimo album. Barbetta e aria sornione da gnomo della foresta, ironico e velenoso, apparentemente freddo e imperturbabile come appunto Brassens, Fausto Amodei resta, pur divertendo, il più implacabile fustigatore di costumi del nuovo millennio così come lo era stato… del secolo precedente”.

Enrico de Angelis

The Place
Via Alberico II, 27-29
00193 - Roma
Tel. 06.68307137
Fax 06.68215214
www.theplace.it

www.clubtenco.org
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.