Mercoledì 16 giugno un presidio ARCI per la musica: aderiscono anche i Giovani Verdi

Mercoledì 16 giugno un presidio ARCI per la musica: aderiscono anche i Giovani Verdi
Ricordate la famosa legge sulla musica, di cui tanto si è parlato e poco si è visto? Ebbene, mercoledì 16 giugno dalle ore 11 alle ore 14 l'Arci organizzerà davanti al Senato un sit-in con i musicisti, le associazioni e gli operatori musicali per riportare l’attenzione su quella famosa proposta di legge, messa insieme quasi due anni fa e da qualche tempo ferma in commissione cultura al Senato. Nel progetto di legge particolare attenzione e tutela ricevono temi come quello della formazione, della tutela e della promozione dei diversi linguaggi musicali, compresa la musica popolare sulla cui ‘nobiltà’ si discute ormai da anni. Al presidio ARCI fanno sapere che aderiranno anche i Giovani Verdi, impegnati nella campagna “Cambia Musica!” che li ha visti candidare alle recenti europee il drummer della PFM Franz Di Cioccio. «A nome dei Giovani Verdi, siamo felici di aderire al presidio organizzato dall'Arci Nuova Associazione a favore dell'approvazione della Legge sulla Musica, che si terrà davanti al Senato della Repubblica domani 16/6/99 dalle 11.00 alle 14.00», recita il comunicato del loro ufficio stampa, che prosegue così: «I Giovani Verdi sono impegnati in questi mesi nell'analoga campagna "Cambia Musica!" per l'approvazione della nuova Legge e a favore della diminuzione dell'IVA sui CD e per la realizzazione di maggiori spazi per i giovani. Oltre 600 musicisti hanno già aderito all'appello promosso dai Giovani Verdi (on line sul sito: http://www.verdi.it/giovaniv/cambiamusica/ ). Tra i firmatari Vasco Rossi, Ligabue, Piero Pelù, Franz Di Cioccio, Luca Carboni, Eugenio Finardi, 99 Posse e molti altri».
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.