Gary Glitter si sente innocente e ricorre in appello

Gary Glitter non si ritiene colpevole per i reati per i quali è stato condannato a tre anni di reclusione da una corte vietnamita. E così il veterano cantante britannico, attraverso l’avvocato Le Thanh Kinh, ha chiesto al tribunale di Vung Tau di esaminare la sua richiesta di giudizio d’appello. Il cantante, Paul Francis Gadd di 61 anni, una stringa di successi negli anni Settanta cavalcando il filone glam-rock, ha riferito al suo legale di sentirsi innocente. La richiesta sarà esaminata presso la Corte d’Appello della capitale del Vietnam, ma difficilmente si saprà qualcosa prima di tre o quattro mesi. Nel frattempo Glitter, che da anni bazzica nel mondo della pedofilia, rimarrà presso la prigione di Phuoc Co.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.