Jordan Schur lascia la Geffen e fonda una nuova etichetta (sempre con Universal)

Il quarantunenne discografico e talent scout statunitense, che il potentissimo manager artistico Jeff Kwatinetz (The Firm) descrive come “il dirigente più dinamico, talentuoso e determinato che esista oggi nel music business”, ha deciso di lasciare, dopo sei anni, la poltrona di presidente della Geffen Records per tornare alle sue origini indipendenti e ripartire in proprio con una etichetta chiamata Suretone Records.

Resterà però in stretti rapporti d’affari con la major Universal Music, dal momento che sarà proprio la divisione Interscope Geffen A&M capeggiata da Jimmy Iovine a finanziare (in parte) e distribuire sul mercato il nuovo marchio. In quest’ultimo confluiranno gruppi come Eastern Conference Champions, Headway e Pink Spiders i cui dischi (con l’eccezione di questi ultimi) saranno pubblicati da Interscope così come quelli dei nuovi artisti messi sotto contratto da Schur. I Blink-182, una sua scoperta ai tempi in cui gestiva la indie Flip Records, resteranno alla Geffen, anche se i loro dischi recheranno il logo Suretone; in cambio del sostegno finanziario offerto da Universal, l’ex presidente ha anche accettato di continuare a seguire le carriere di altri artisti del roster Geffen come Cure, Weezer e Angels And Airwaves, la nuova band allestita da Tom DeLonge. .


Molto apprezzato dagli addetti ai lavori per le sue qualità di scopritore di talenti e la sua capacità nel promuovere artisti rock anche facendo a meno dell’appoggio tradizionale di radio e televisione (strategia seguita anche nel lancio degli Staind, un altro dei suoi fiori all’occhiello), Schur è un imprenditore versatile e dall’occhio lungo: con la moglie Stephanie ha fondato una griffe di moda, Michon Schur, dirige ed è socio della ditta di abbigliamento sportivo Lotto North America (vedi News) e opera con altre società anche in campo immobiliare.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.