NEWS   |   Press Kit / 06/03/2006

Comunicato Stampa: 'Musica d’altre voci', il festival della musica italiana

Comunicato Stampa: 'Musica d’altre voci', il festival della musica italiana
La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

Musica d’altre voci

Musica in sala, musica al cinema. Musica in altri luoghi… quindi “Musica d’altre voci”.

Un festival ideato e prodotto dalle associazioni The Op e Napolirock, e da Sasquatch, Stella Film, Ufficio K e Identità sonore, con il contributo della Provincia di Napoli.

Cinque eventi musicali che cercano altrove uno spazio dove proteggere la musica d’autore italiana. Venerdì 10 marzo alle 21.30, l’anteprima.

Negli ambienti del cinema-teatro La Perla di Bagnoli (in via Nuova Agnano 35), si esibiranno le band selezionate per la finale campana della XX edizione del festival “Arezzo Wave”. Tra i sei gruppi che saliranno sul palco, verrà scelto quello che a luglio rappresenterà la Campania nella storica rassegna toscana.

Ospiti del primo appuntamento di “Musica d’altre voci”, allora, saranno
i Beltrame (combat rock-ska), i Pennelli di Vermeer (rock ironico-progressive), gli I.S.I. (rock anni ’80), Le neon noir (elettro-pop), i Moodrama (elettro-pop) e i Palkoscenico (reggae-dub).
Ognuna delle band avrà a disposizione una performance di venti minuti per convincere pubblico e giuria che quest’anno merita il salto su scala nazionale. Anno importante, il 2006: record di iscritti per la regione Campania, con una presenza di partecipanti “emergenti” pari a 100.

Quali tra questi sei progetti artistici andrà nell’almanacco accanto ad Almamegretta, Quintorigo, Marlene Kuntz, Afterhours, Yuppie Flu e Agricantus?
L’ingresso al concerto per scoprire chi ci riuscirà costa 2,00 euro, ma ad ogni spettatore sarà consegnato anche un buono sconto di 3 euro valido per una riduzione sull’acquisto dei biglietti per i Marta sui Tubi (perciò pagando 5,00 euro), band che venerdì 24 marzo inaugurerà gli eventi al Modernissimo.

Nella sala 1 del multiplex di via Cisterna dell’Olio, infatti, per quattro notti stop ai film e niente buio in sala. Si accenderanno le luci e gli amplificatori per ascoltare tanta musica italiana.
Si inizia il 24 marzo con lo spettacolo del trio-rock Marta sui tubi, gruppo che presenterà l’album “C’è gente che deve dormire”, così giudicato dalla critica specializzata:

E' una piccola bomba per il panorama musicale italiano. (Blow up)
Il disco splende di originale creatività. (Rockstar)
Destinati a mettere in gioco le sorti della canzone popolare italiana. (Rumore)

Giovedì 30 marzo, poi, nell’inedito ritrovo del centro storico, si accomoderà Giovanni Lindo Ferretti, per proporre il recital “Pascolare parole, allevare pensieri”. Una voce che legge, salmodia e canta. Poi due voci in controcanto. Poi ancora due fonti sonore: un organetto, piccolo mantice figlio della meccanizzazione del mondo, e un violino, pastoso come il miele, impetuoso come un distillato.
[ingresso 16 €]

Ospiti del quarto evento del festival “Musica d’altre voci”, mercoledì 12 aprile, sarà il duo composto da Petra Magoni e Ferruccio Spinetti (già Avion Travel): un canto e un contrabbasso, per esprimere “Musica nuda”.
Canzoni, solo canzoni, niente altro che (belle) canzoni. Dalle arie del '600 ai Police, passando attraverso il pop internazionale e la tradizione popolare italiana.
[12 €]

Ultimo show della rassegna, venerdì 21 aprile: al Modernissimo arriverà l’elettronarrativa elettorale degli Offlaga Disco Pax. Vengono da Reggio Emilia e offrono musica naif, apocalittica, armati di strumentazioni vintage e di un’attitudine sospesa tra Cccp e New Order. Sonorizzano storie ed eventi reali, con un linguaggio alieno, originale.
[10 €]

Infoline: 328 9577115 - 347 1175594.