NEWS   |   dalla Stampa / 24/01/1999

Madaski fa ballare l’Italia

Madaski fa ballare l’Italia
Su "La Stampa" articolo dedicato a Francesco Caudullo, in arte Madaski, "L’uomo che fa ballare l’Italia", come recita il titolo dell’articolo. Il musicista, definito "re italiano del techno beat e del remix", al Festival di Sanremo dirigerà l’orchestra per i Dr.Livingstone. «Trentatré anni, un gigantone di riccioli rasta, alla vigilia di una tournée nel giro tutto riservato dei club, Madaski ha appena scoperto che il suo ultimo album, "Da shit is serious", ha avuto l'onore di una citazione sulla bibbia del musicbusiness internazionale, il Billboard, per gli sviluppi drum'n'bass e ragamuffin e per le voci (anche quella di Raiss degli Almamegretta) innestate sulla distorsione elettronica». Intervistato da Marinella Venegoni, Madaski si descrive:
«Diciamo anzitutto che io sono un musicista che con una cultura elettronica cerca di manipolare la struttura delle canzoni. I remix si fanno per far ballare la gente nei club, o per sperimentare la creatività in un terreno dominato dalla tecnica. Ma la creatività resta indispensabile, nella musica, se vuoi dare un'impronta netta ai pezzi di un altro. Quando remixi un brano di Battiato, uno della Ruggiero, o di Jovanotti, come io ho fatto, si sbiadisce l'appartenenza originaria; è come se cancellassi l'inchiostro della partitura. L'elemento fondamentale è tenere solo la voce, e rifare tutto il resto: a volte, non tengo neanche la velocità globale del pezzo. (...) Come mi occupo principalmente di trame musicali, ho potuto notare che al mio tipo di basi si applicano assai bene le voci. E allora per il mio disco ho chiamato ospiti diversi, da Reeno ai Soul Kingdom dei Casinò Royale alla voce delle Funky Roberta Bacciolo per la cover di ''Forest'' dei Cure: ma gli ho lasciato la loro creatività, gli ho solo dato indicazioni di massima. E poi ho rivisto il tutto. A me piace intervenire in una seconda fase, mi piace trattare tutto, anche le voci, come strumenti. Secondo me, la musica che faccio è purezza, e per questo mi sono messo con l'ironica borsa dei dollari sulla copertina: non ti piace la mia roba? Amen». Madaski conclude annunciando per primavera l’uscita del nuovo disco degli Africa Unite.
Scheda artista Tour&Concerti
Testi