UK, si fondono le indie Pias e Wall Of Sound

UK, si fondono le indie Pias e Wall Of Sound
Le fusioni tra aziende discografiche non sono soltanto prerogativa delle major: in Inghilterra, per esempio, sta prendendo corpo un “merger” tra la Pias (la casa discografica di gruppi come Mogwai e Soulwax) e la Wall of Sound, che in territorio britannico rappresenta band come i Royksopp. La società risultante, una joint venture al 50 % che senza troppa fantasia si chiamerà Pias/Wall Of Sound, sarà diretta dal fondatore e proprietario di quest’ultima, Mark Jones, affiancato sul piano gestionale-organizzativo dalla coppia di vertice della Pias UK, Nick Hartley e Kenny Gates. La distribuzione del catalogo sarà curata da Vital/THE nel Regno Unito, da Pias nel resto d’Europa e da Vital:Pias Digital sulle piattaforme digitali.
“Per me, che ho sempre condotto la mia azienda di persona, si tratta di una decisione di enorme importanza”, ha confessato Jones alla stampa. “Ma non ci sarebbe potuto essere un momento più opportuno di questo”, ha aggiunto. “Sono sempre stato in bilico tra la volontà di vendere milioni di dischi e quella di scovare nuova musica che mi piace. Non sono sempre stato in grado di farlo, e ora ne avrò la possibilità. Oltretutto avremo un roster estremamente vario, che spazia dal rock all’elettronica e a molti altri generi”. Hartley, dal canto suo, ha sottolineato la complementarietà dei due parnter: “Mark guiderà l’intero processo creativo, incluse le attività di A&R; noi della Pias ci metteremo le nostre infrastrutture e il nostro acume commerciale”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.