Uk, Sony BMG rilancia i marchi Columbia e RCA

Uk, Sony BMG rilancia i marchi Columbia e RCA
La Warner, già da qualche tempo (vedi News), aveva ribattezzato le sue divisioni discografiche Atlantic e Warner Bros. La EMI le ha chiamate Capitol e Virgin. E ora anche Sony BMG si adatta al nuovo “trend”, rispolverando i marchi storici Columbia e RCA per contraddistinguere, nel Regno Unito e in Irlanda, i repertori e gli artisti ereditati dalle due società costituenti la joint venture. Il primo, Columbia, assorbirà il repertorio Epic, il secondo – che in Inghilterra sarà affidato alla guida di Craig Logan, uno dei Bros – quello di etichette come Jive e J Records.
La decisione, ha spiegato il presidente e ceo di Sony BMG UK Rob Stringer, è legata alla volontà di assicurare alla società e ai suoi artisti “una maggiore identità all’esterno, per mezzo di due gruppi di etichette ben distinte”, mentre il presidente della divisione musicale Ged Doherty ha sottolineato l’impegno a “riattivare due dei marchi di maggior successo nella storia della musica”. Ma sono definitivamente passati i tempi in cui quei nomi rappresentavano case discografiche indipendenti tra di loro e fortemente caratterizzate per “filosofia”, stile e repertorio; né si trovano facilmente in circolazione dei nuovi Ahmet Ertegun (Atlantic) o Clive Calder (Jive), liberi imprenditori magari un po’ megalomani ma dotati di grandi doti da talent scout o di gran fiuto per gli affari. E quelle sigle famose hanno conservato poco o niente, “logo” e ragione sociale a parte, del loro glorioso passato.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.