Comunicato Stampa: Nuovo programma di RadioUno Rai, 'Camera Obscura'

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.


CAMERA OBSCURA

sviluppo e stampa del ricordo

Dal 19 gennaio 2006, ogni giovedi alle 3 del mattino, andrà in onda su RadioUno Camera Obscura, uno speciale di Radioscrigno scritto e condotto da Mauro De Cillis, Massimo Forleo ed Emilia Morelli. Al suo interno la Camera Chiara, a cura di Francesca Vitale.

Libero scambio tra fatti e immaginario: film, musiche, testi che raccontano o si fanno raccontare.
Oggetti, fotografie, canzoni… tutto ciò che ha contribuito a lasciare tracce nella nostra memoria…

Il ricordo si ferma, si abbarbica ad un ramo dei mille alberi della memoria, si scrive in una delle tante, ma non infinite, pagine bianche a disposizione. Sfugge all’inevitabile selezione che il cervello opera per la propria salvezza… Poi vive di vita autonoma e si trasforma, arrivando anche a mutare il senso della propria emozione…


La camera oscura è il luogo in cui, complice una luce attenuata, l’immagine fotografica viene sviluppata dal supporto cieco della pellicola e fatta nascere sulla carta sensibile.

Quello che verrà apprezzato nella piena luce deve nascere nella penombra. Camera Obscura intende, approfittando della “penombra” del suono radiofonico notturno, stampare le fotografie del ricordo, cercando di capire, suggerendo soltanto, perché determinati fatti, musiche, spettacoli si sono così nettamente iscritti nella memoria collettiva.

Che cosa succedeva “intorno” ai nostri ricordi? Forse è lì il segreto della loro esistenza…

Film, musiche, libri, teatro, frammenti di cronaca, catturati negli archivi dell’Audioteca della RAI e anche altrove, saranno l’anima del programma, legati da testi utili a non far perdere all’ascoltatore il “filo di Arianna” dentro al labirinto della memoria.

All’interno di ogni trasmissione La Camera Chiara, titolo mutuato dall’omonimo saggio di Roland Barthes: un maestro della fotografia scommette di far “vedere” all’ascoltatore una fotografia, non necessariamente celebre ma legata alla traccia che il programma ha seguito.

La prima traccia è…

Il Sorpasso, indimenticabile film di Dino Risi, uscito nel dicembre del 1962 e girato nei giorni di mezzo agosto dello stesso anno. La sguaiata vitalità di Bruno Cortona (Vittorio Gassman) racconta il “boom” economico. Intorno a lui la musica di Edoardo Vianello, le città svuotate dalle “smanie per la villeggiatura”, la voglia di spendere, di non pensare, di affrancarsi dal ricordo della guerra.

E la macchina, quasi una dea (una Lancia Aurelia B24 Convertibile) e vera icona del lavoro italiano (poche case costruttrici hanno fatto evolvere l’automobile quanto la Lancia).
La prossima sarà…

Ellis Island, la porta dell’America, forca caudina di oltre 22 milioni di persone emigrate negli Stati Uniti tra il 1892 e il 1924. Da questo fazzoletto di terra partono le tracce degli italiani d’America…
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.