RealNetworks e IBM uniscono le forze per la musica sul web

RealNetworks e IBM uniscono le forze per la musica sul web
IBM e RealNetworks - produttrice di Real Audio e Real Video - hanno annunciato lo sviluppo congiunto di alcune applicazioni "sicure" per la distribuzione digitale della musica, destinate a entrare in diretta concorrenza con la tecnologia MP3 e quelle consimili, come MS Audio 4.0 di Microsoft. Il "Madison Project" di IBM (v. News) - che tecnicamente si definisce "Electronic Music Management System (EMMS)" - sarà distribuito agli oltre 35 milioni di utenti del software di RealNetworks, RealSystem G2, nel terzo trimestre di quest'anno. Le due aziende, inoltre, contano di presentare la tecnologia congiunta alla Secure Digital Music Initiative (SDMI), il cui standard definitivo è atteso per il rilascio all'inizio del 2000. La joint venture non ha carattere di esclusività e, pertanto, non impedirà alle parti di collaborare con i reciproci concorrenti.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.