Warner recupera: + 2 % sull'anno precedente (prima di Madonna e del Natale)

James Blunt, Michael Bublé e Green Day (prima dell’arrivo sul mercato di Madonna, Enya, Darkness ecc.) sono i protagonisti di stagione per la major americana, che porta il suo parziale annuo di fatturato a + 2 % rispetto al 2004. Al 30 settembre scorso, gli introiti discografici della Warner erano cresciuti a 2,9 miliardi di dollari, mentre le vendite di musica in formato digitale avevano fruttato alla società 157 milioni di dollari, il 5 % del totale e quattro volte la cifra dell’anno precedente. Nel frattempo, il settore delle edizioni musicali ha registrato un incremento dell’1 %, a 607 milioni di dollari (ma raggiungerebbe + 4 %, se dal calcolo si escludesse la divisione musica stampata/spartiti musicali da poco venduta). “Questo report”, ha commentato il presidente Edgar Bronfman Jr., “dimostra che il gruppo Warner Music sta traducendo la sua strategia e la sua quota di mercato in risultati”.
Music Biz Cafe, parla Luca De Gennaro (Direttore VH1 Italia)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.