Comunicato Stampa: 'Laratro la folk festa', il primo festival folk intinerante

Comunicato Stampa: 'Laratro la folk festa', il primo festival folk intinerante
La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

Sabato 26 novembre al TPO di Bologna
Ultima tappa de LARATRO LA FOLK FESTA
Il primo festival folk itinerante con
FOLKABBESTIA, I RATTI DELLA SABINA
RATAPIGNATA, RISERVA MOAC, PORTO FLAMINGO

Le vie del folk, si sa, sono infinite e l’Ultimo Piano, l’etichetta milanese specializzata in folk rock, ha pensato di unirle sotto uno stesso nome LARATRO, creando il primo festival itinerante dedicato al folk rock.

Dopo i successi alla Flog di Firenze e al Villaggio Globale di Roma il Festival approda sabato 26 novembre al TPO di Bologna per la sua ultima imperdibile tappa, in cui si avrà l’irripetibile opportunità di assistere a più di 4 ore di “sano” folk rock di grande qualità ad un prezzo stracciato.

Tutti nomi importanti quelli che si esibiranno: dai Folkabbestia, reduci da un interminabile Pèrche tour a I Ratti della Sabina nella loro ultimissima esibizione live che precede l’uscita del nuovo album previsto per febbraio 2006, dal folk tutto personale dei pratesi Porto Flamingo, che presentano in questa occasione il loro primo album, all’originale reggae cagliaritano dei Ratapignata, in una delle rare occasioni in cui approdano “in continente”, fino ad arrivare al folk over dei molisani Riserva Moac, giovane realtà che si sta facendo sempre più apprezzare in tutta Italia.

L’idea de LARATRO è nata come risposta alle richieste sempre più esigenti di un pubblico in continua crescita che da ormai molto tempo segue con passione ed entusiasmo questo genere musicale, basti pensare al successo che hanno ottenuto band come Modena City Ramblers, Bandabardò, Folkabbestia.
Nonostante questo gli spazi promozionali per questa musica restano ridotti e frammentari, le radio e le televisioni italiane hanno deciso da molto tempo di oscurarla, ma la forza del passaparola ha generato un’onda lunga sotto gli occhi di tutti, che fa dei concerti di queste band, eventi sempre molto seguiti e ballati.
Ecco perché si è sentita la necessità di creare un festival che fosse anche itinerante, ecco spiegato il successo de Laratro: il primo festival di una musica in continuo fermento.

Dopo la tappa bolognese, Laratro tornerà di scena con altre tappe la prossima estate.

Dalle 22.30 alle 2.30 a soli 7 euro

Seguono nelle pagine successive alcune note biografiche di tutti i gruppi partecipanti a LARATRO di Bologna.

TPO viale Lenin 5 Bologna tel. 051/5873178 tpo@mail.com
Per informazioni al pubblico: Ultimo Piano 02 45494275 - upr@fastwebnet.it 348.2682852

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.