Nickelback ai ferri corti, il cantante denuncia il batterista

Nickelback ai ferri corti, il cantante denuncia il batterista
Chad Kroeger, il frontman dei Nickelback, recentemente tornati nella Top 10 USA con il loro nuovo album, ha denunciato l'ex batterista della band. Si tratta di Ryan Vikedal, estromesso dalla formazione canadese nello scorso gennaio; il musicista è ancora amareggiato per il licenziamento ed ha affermato che non comprende i motivi per i quali è stato messo alla porta ed anche che si sente tradito dal resto della band. Kroeger, 31 anni, depositando l'atto legale presso la Supreme Court della British Columbia, chiede che tutte le royalties ricevute da Vikedal dal suo licenziamento ad oggi vengano restituite in quanto è lo stesso Kroeger, in quanto solo autore delle canzoni, ad avere il titolo di riscuoterle. All'inizio dello scorso marzo i Nickelback annunciarono che il posto di Vikedal sarebbe stato assegnato a Daniel Adair, ex 3 Doors Down.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.