Mercato, Cd audio in ripresa del 4 %

Il Cd audio tradizionale sta dando, almeno in Italia, qualche segno di risveglio. I dati raccolti da Ac Nielsen per l'ultimo trimestre registrano infatti un incremento delle vendite pari al 4 %: effetto combinato, probabilmente, dell’affollarsi di uscite di forte impatto commerciale in vista della stagione natalizia e di un piccolo calo dei prezzi al consumo, che Pricewaterhousecoopers stima pari al 3,2 % (nella media tra novità e titoli di catalogo) per il primo semestre del 2005.
La FIMI parla di segnali incoraggianti in vista degli acquisti natalizi, mentre in difesa del Cd "come mezzo di comunicazione e di informazione culturale" di fronte al boom delle suonerie per cellulari e delle nuove modalità di consumo si è espresso anche Mario Limongelli, presidente della neonata PMI, ricordando che su quel mercato "gli indipendenti sono fortemente penalizzati perchè hanno grandi difficoltà di approccio con i colossi telefonici".
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.