I rapper marciano per chiedere la grazia di 'Tookie' Williams

I rapper marciano per chiedere la grazia di 'Tookie' Williams
Dallo scorso sabato 12 novembre, a Los Angeles, alcuni dei rapper più famosi stanno sfilando davanti al carcere dove è rinchiuso Stanley Williams. “Tookie”, questo il suo nomignolo, è un pluriomicida che nel 1979 venne condannato alla pena capitale, pena che dovrebbe scontare tra 22 giorni. In questi Williams si è redento ed è diventato un attivista contro la lotta tra le bande di Los Angeles, ha scritto diversi libri sulla logica della violenza nei ghetti ed è stato più volte candidato al Nobel per la pace. “Tookie deve continuare a vivere affinchè tutti possano ascoltare le cose che dice”, ha dichiarato Snoop Dogg. L’avvocato di Williams ha chiesto la grazia al governatore della California, Arnold Schwarzenegger, il quale ha commentato: “E’ una decisione che mi preparo a prendere con terrore”. (Fonte: La Repubblica)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.