Cd a rischio virus, Sony BMG negli Usa ritira 52 titoli dal mercato

Cd a rischio virus, Sony BMG negli Usa ritira 52 titoli dal mercato
“At this time” di Burt Bacharach, “12 songs” di Neil Diamond, “On ne change pas” di Celine Dion, “Shine” di Trey Anastasio e altri 48 Cd contenenti il famigerato software anticopia XCP che espone i computer al rischio di virus informatici (vedi News) verranno ritirati dal mercato dalla Sony BMG americana e rimpiazzati da nuove copie prive del contestato programma. Ne dà notizia, tra gli altri, il sito musicale HITS Dailydouble, che ha intercettato e pubblicato una lettera datata 16 novembre con cui la casa discografica invita negozianti e distributori a restituire la merce “a rischio” presente negli scaffali e in magazzino fornendo la lista completa dei titoli commercializzati con la protezione XCP. Nel mazzo qualche altro titolo pop rock (Coral, Dead 60’s, Cyndi Lauper), molto jazz e country e numerose antologie, con nomi di forte presa come Billie Holiday, Frank Sinatra, Louis Armstrong, Ray Charles, Gerry Mulligan; un altro paio di Cd, come “Life” di Ricky Martin, contengono un sistema di protezione diverso da quello sviluppato da First4Internet e non sono considerati pericolosi.
Ricordando che il problema si manifesta solo quando i Cd elencati sono inseriti nella scheda audio di un pc, Sony BMG informa che “per i consumatori che desiderano riprodurre questi Cd sui loro computer abbiamo realizzato un aggiornamento software che risolve, a nostro avviso, i problemi di sicurezza. A breve, forniremo una nuova e sicura procedura di disinstallazione del software XCP”. Le copie prive del sistema di protezione, informa la major, sono attualmente in fase di stampa, e tutti i consumatori che hanno acquistato la versione precedente avranno diritto ad un cambio alla pari.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.