File sharing illegale, 2 mila nuove denunce nel mondo (8 in Italia)

File sharing illegale, 2 mila nuove denunce nel mondo (8 in Italia)
Fioccano oltre 2 mila nuove denunce nel mondo contro i “file sharer” abusivi, e nel mirino delle forze di polizia finiscono altri otto italiani (sono 126 in tutto, da quando la federazione internazionale dei discografici IFPI ha lanciato la sua controffensiva contro il peer-to-peer nei primi mesi del 2004: vedi News). La nuova ondata di azioni penali prende di mira gli utenti di tutti i network più noti e frequentati, KaZaA, Gnutella (BearShare), eDonkey, Direct Connect, eMule, BitTorrent, WinMX e SoulSeek, e si allarga per la prima volta al Sud America e al Sud Est asiatico portando il totale dei procedimenti giudiziari a 3.800, distribuiti tra 17 diversi paesi del mondo.
“Il messaggio è che dalla Svizzera ad Hong Kong, da Singapore all'Argentina, non esistono paradisi per coloro che scaricano illegalmente musica”, ha spiegato il presidente e amministratore delegato dell’IFPI John Kennedy, ricordando che quella in corso è finora “la più grande operazione mondiale contro i sistemi di file sharing”. “Oggi”, ha aggiunto Kennedy, “non ci sono più giustificazioni per la pirateria digitale: 2 milioni di brani su oltre 300 siti sono disponibili nel mondo ad un prezzo ragionevole per gli utenti che vogliono scaricare in tutta sicurezza e legalmente”. Secondo le stime dell’IFPI, i file illegali tuttora disponibili in rete ammontano a 900 milioni, mentre i download legali (telefonia mobile e servizi in abbonamento esclusi) hanno raggiunto quota 186 milioni nella prima metà del 2005 (vedi News).
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.