Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Industria / 27/10/2005

Musica digitale, on-line la versione legale di iMesh

Musica digitale, on-line la versione legale di iMesh
Il momento è arrivato: a conclusione di oltre un anno di lavoro, la prima versione “ripulita” e legalizzata (6.0) del popolare servizio p2p ha fatto la sua comparsa in Rete. Il nuovo iMesh (vedi News), privo di pubblicità e di spyware, offre un catalogo misto di file audio gratuiti e a pagamento per un totale di circa 15 milioni di brani musicali: oltre 2 milioni autorizzati da etichette major e indipendenti, mentre il resto - registrazioni casalinghe, demo di band autoprodotte, repertorio di pubblico dominio proveniente da ogni parte del mondo – è accessibile gratuitamente sui network di Gnutella e della stessa iMesh. Al momento della ricerca sulla piattaforma, i brani appartenenti alle due diverse categorie sono immediatamente riconoscibili per il segno grafico differente: “stelle grigie” per il repertorio gratuito, “stelle d’oro” per quello autorizzato e a pagamento. I nuovi filtri inseriti nel programma bloccano immediatamente le richieste di downloading delle canzoni protette da copyright che circolano sulla rete di Gnutella.
Nei limiti consentiti dai titolari dei diritti, gli utenti del network possono scaricare, masterizzare e condividere musica scegliendo per il dowloading tra opzioni “alla carta”, brano per brano, e formule di abbonamento: l’accesso iniziale al nuovo servizio è gratuito per un periodo compreso tra i 30 e i 60 giorni; se si decide di continuare ad usufruirne, l’abbonamento mensile costa 6,95 dollari. Il servizio potenzia le funzioni di ricerca di nuova musica, community, creazione e condivisione di playlist; il programma è compatibile con il formato il Windows Media Player 10 di Microsoft.