Comunicato Stampa: Tredici artisti in concerto per Chiapas

Comunicato Stampa: Tredici artisti in concerto per Chiapas
La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

13 ARTISTI ITALIANI “IN CONCERTO”
FOR CHIAPAS

Dal 3 al 6-Novembre-2005, in Messico 13 artisti italiani riuniti per raccogliere i fondi per la ricostruzione delle abitazioni in Chiapas. L’uragano STAN, in Chiapas, ha distrutto 9mila abitazioni solo nella zona costiera, 174 scuole scomparse e 400 hanno subito gravi danni, 700 famiglie di 88 comunità sono ancora isolate perché sono in zone inaccessibili.
E’ di Nicola Convertino, dell’Insonnia Agency di Macerata, l’iniziativa di far esibire 13 artisti italiani in Città del Messico, Guadalajara e Playa de Carmine, per poter raccogliere i fondi a sostegno dell’iniziativa benefica. Gli artisti che hanno accolto l’invito sono: MATIA BAZAR, RICCARDO FOGLI, JALISSE, SILVIA MEZZANOTTE, MARCO MASINI, MAX DE ANGELIS, BLESSING, DANIELE STEFANI, MICHELE PECORA, MODA’, PAGO, JOYE ed ha presentare l’evento ha aderito DENNY MENDEZ che parla sia lo spagnolo che l’italiano. L’emittente televisa TELEVISA riprenderà tutti gli eventi e li trasmetterà sia nell’America Latina che via satellite in tutto il mondo. Nicola Convertino ha espresso un suo parere su gli eventi che stanno sconvolgendo il pianeta in questi ultimi mesi dell’anno: “Il disastro avvenuto in Chiapas è solamente un episodio di una serie di catastrofi che probabilmente devasteranno il pianeta nei prossimi anni. Le civiltà che ci hanno preceduto hanno lasciato varie testimonianze di come potrebbe essere sconvolta la nostra piccola terra. Parlo delle varie Piramidi sparse in giro per il mondo, dei veri e propri libri di pietra lasciati per i posteri con indicazioni ben precise della storia della nostra esistenza sul pianeta. Purtroppo capire questi messaggi rimane difficile per le persone che hanno la sensibilità solamente per il denaro e non pensano che distruggendo l’eco-sistema del pianeta automaticamente si mette a rischio la vita di tutti gli abitanti, pertanto quei pochi che hanno recepito questi messaggi cercano di fare il possibile affinché si possa salvare il salvabile. Noi per il momento ci limitiamo ad organizzare quest’iniziativa solo per raccogliere i fondi per ricostruire le Chiapas, grazie anche all’intervento economico di Tonino Lamborghini, ma prossimamente stiamo organizzando un grosso evento che vedrà protagonisti i più affermati artisti internazionali per la costruzione di alloggi per tutti coloro che sono vittime delle catastrofi naturali. Un progetto ambizioso, ma le grandi imprese nascono dalle grandi speranze ed io in trent’anni di militanza attiva nell’organizzare grossi eventi sono abituato alle sfide impossibili e quando la causa è giusta niente e nessuno può fermarla”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.