I risultati non arrivano: Branson, stufo, vende la filiale Usa della V2?

I risultati non arrivano: Branson, stufo, vende la filiale Usa della V2?
Particolarmente deluso dai risultati di vendita del nuovo album dei White Stripes (nonostante il gran clamore mediatico, negli Stati Uniti “Get behind me Satan” ha venduto finora poco più di mezzo milione di copie), Richard Branson avrebbe deciso di disfarsi della filiale americana del suo gruppo discografico V2: l’acquirente sarebbe la Sheridan Square Entertainment dell’imprenditore Joe Bianco, che già possiede etichette indipendenti come Artemis Records e Vanguard (vedi News).
Secondo il New York Post, che per primo ha diffuso la notizia, il passaggio di consegne verrà annunciato nell’arco delle prossime due settimane e si concluderà con un probabile assorbimento della V2 Usa da parte della Artemis, la indie fondata da Danny Goldberg che ha in catalogo dischi di Warren Zevon, Steve Earle e Rickie Lee Jones (prima dell’ultimo “The evening of my best day”, pubblicato proprio da V2). Branson manterrà invece la proprietà della sua casa discografica nel resto del mondo.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.