Festival ‘Time Zones’: un mese di musica sperimentale a Bari

Il prossimo 28 ottobre prenderà il via la ventesima edizione del “Time Zones, sulla via delle musiche possibili”, il festival di musica contemporanea che avrà luogo a Bari e terminerà il 29 novembre. Sul palco del Festival saliranno artisti come Ryuichi Sakamoto ed Alva Noto, Giovanni Sollima e Mauro Pagani, Arto Lindsay, Zeena Parkins, Ikue Mori, Lydia Lunch & Band e Cocorosie.
I punti di forza di questa ventesima edizione del Time Zones saranno la presentazione di “Insen”, un saggio multimediale sulla ricerca di suono puro attraverso il pianoforte di Ryuichi Sakamoto e le macchine elettroniche di Alva Noto, e l’incontro di Giovanni Sollima con Mauro Pagani.
Durante la rassegna ci sarà una giornata dedicata alla nuova generazione di musicisti brasiliani con ospiti di eccezione come Moreno Veloso, figlio di Caetano, e Tetine.
Per quanto riguarda la musica elettronica, al Festival parteciperanno da Berlino i Fleckfumie, da Parigi il trio franco-nipponico Konkiduet e dall’Italia l’Antica Pasticceria Digitale.
Alva Noto e Sakamoto si esibiranno il 28 ottobre, Lidia Lunch and Band e Fleckfumie il 5 novembre, Domenico, Moreno Veloso, Kassim e Tetine il 6, l'Arto Lindsay Trio l’11, Giovanni Sollima e Mauro Pagani il 12, i Cocorosie il 16, Konkiduet e l’Antica Pasticceria Digitale il 25, e Zeena Parkins e Ikue Mori il 28. I concerti si svolgeranno presso il Palamartino di Bari (ex Gil, via Napoli) alle ore 21 tranne l’esibizione di Zeena Parkins e Ikue Mori che avrà luogo invece presso l’Auditorium Vallisa.
Per informazioni al pubblico è possibile telefonare al numero 080.5581587, oppure consultare il sito Internet www.timezones.it.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.