Musica digitale, in Usa apre un negozio on-line per 'audiofili'

Tutti i principali negozi virtuali che vendono musica digitale, da iTunes a Napster, sono concepiti principalmente in funzione del consumo “in movimento” su lettori portatili come l’iPod e simili. MusicGiants, nuova piattaforma di downloading che debutta negli Stati Uniti in questi giorni, spera invece di trovare spazio sul mercato confezionando un servizio mirato per chi, a casa propria, desidera continuare ad ascoltare musica (sia pure sotto forma di file) su impianti stereo di alta qualità.
“Seguiamo una strada completamente diversa dalle altre”, ha confermato alla Reuters il chief executive officer dell’azienda americana Scott Bahneman, aggiungendo di avere già ottenuto le licenze di vendita per i cataloghi delle major EMI, Sony BMG, Universal e Warner Music. I file acquistabili dal sito sono in formato Windows Media Audio protetto con DRM e di qualità identificata come “lossless”, paragonabile a quella dei Cd: vale a dire che la velocità di trasferimento dei dati tocca i 1.100 kilobit al secondo a fronte dei 192 kbps che sono la regola sul mercato on-line. Con la qualità, però, aumenta anche il prezzo: 1,29 dollari a canzone in luogo dei soliti 99 centesimi, previa iscrizione al servizio e creazione di un account personale al costo di 50 dollari all’anno successivamente accreditati sul conto. MusicGiants funziona con tutti i computer che “girano” con Windows XP e il Windows Media Player e il necessario software aggiuntivo di navigazione è disponibile on-line e su Cd-Rom. Su Internet e nei negozi specializzati la società vende anche un lettore di file audio da casa, SoundVault, precaricato con Windows XP e capace di archiviare circa 10 mila canzoni in alta qualità.
Music Biz Cafe, parla Massimo Bonelli (iCompany, Concerto del Primo Maggio)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.