Classifiche UK: Pussycat Dolls prime per la terza volta, Bon Jovi 2, OK i Franz

Classifiche UK: Pussycat Dolls prime per la terza volta, Bon Jovi 2, OK i Franz
Le Pussycat Dolls tengono. Le sei statunitensi rimangono per la terza volta consecutiva al vertice della classifica britannica dei singoli con la loro "Don't cha", mentre al numero 2 debutta "Gold digger" di Kanye West. Il disco, che vede l'apporto dell'attore Jamie Foxx, è il successore di "Diamonds from Sierra Leone", che nel Regno Unito nello scorso luglio era entrato anch'esso in Top 10. Cede una posizione ed è terzo "We be burnin'" di Sean Paul. Entra al numero 4 "Do you want to", il primo estratto dall'atteso secondo album dei Franz Ferdinand. Posizionamento un po' basso? Forse, anche se il celebrato "Take me out" si era comportato in maniera simile, lo scorso anno, guadagnandosi la terza tacca. Entra in Top 5 "Nine million bicycles" di Katie Melua, il primo assaggio dal secondo CD della cantante che col primo "Call off the search" in Gran Bretagna aveva venduto a camionate. "Bad day" di Daniel Powter passa dal 5 al 6, "Doctor Pressure" di Mylo dal 4 al 7, "Dare" dei Gorillaz dal 3 all'8. Entra al 9 "Behind these hazel eyes" di Kelly Clarkson, chiude l'Olimpo "Pon de replay" di Rihanna. Manca per un soffio (11) l'aggancio "Devil", terzo estratto da "Language. Sex. Violence. Other?" degli Stereophonics. "Welcome to jamrock" di Damian Marley, il figlio più giovane dei tanti del leggendario Bob, esordisce in tredicesima posizione; in quindicesima entra "Living for the weekend" degli Hard-Fi, il gruppo che con l'album "Stars of CCTV" ha avuto ottimi consensi.
Per quanto riguarda gli album, si riconferma in vetta "Life in slow motion" di David Gray in una settimana che vede quattro new entries tra i primi dieci classificati. Tre dei quattro penetrano in Top 5: sono "Have a nice day" dei Bon Jovi (2), "Guilty too" di Barbra Streisand (3) e "The greatest" (5) di Ian Brown. "Back to Bedlam" di James Blunt scala dal 2 al 4. Sul sesto gradino c'è "Eye to the telescope" di KT Tunstall, sul settimo "Late registration" di Kanye West, sull'ottavo "X&Y" dei Coldplay, sul nono "Breakaway" di Kelly Clarkson. L'ultimo nuovo arrivo, "Teenage dreams" di Daniel O'Donnell, si prende il decimo posto. Da segnalare anche "Return of the champions" dei Queen (superstiti) con Paul Rodgers, che entra al numero 12, "Safe as fuck" dei gallesi Goldie Lookin' Chain, che debutta al 16, ed infine "The party ain't over yet" (18) degli Status Quo, gruppo che si avvia a spegnere le 40 candeline.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.