Prima dichiarazione di Lil' Kim dietro le sbarre

Prima dichiarazione di Lil' Kim dietro le sbarre
E’ ufficiale: Lil’ Kim è ora una detenuta. La rapper si è presentata alle 2 del pomeriggio di lunedì 19 settembre al Federal Detention Center di Philadelphia. Kim (vero nome Kimberly Jones), sperava d’essere trasferita all’ultimo momento nella prigione di Alderson in West Virginia o in quella di Danbury nel Connecticut, ritenute di media sorveglianza. “Sfortunatamente sono stata assegnata ad una prigione federale di Philadelphia. Non credo che questa decisione sia da ritenersi 'equa' e 'giusta'. Comunque, inizia un nuovo capitolo della mia vita e mi aspetto d’uscirne fortificata. Avrò molto tempo per riflettere, scrivere e pregare. Quando uscirò da qui, sarò una donna nuova”, ha dichiarato Lil’ Kim prima d’indossare la tuta arancione d’ordinanza ed iniziare a scontare i 366 giorni della sua condanna per falsa testimonianza e cospirazione (vedi News).
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.