Musica & cinema, Hollywood si è innamorata dei Gabin

Capita, ogni tanto, che una produzione cinematografica internazionale vada a ripescare qualche classico della nostra canzone pop: è nota e ben documentata, per esempio, la passione che Pedro Almodóvar nutre per le vecchie canzoni di Mina. Molto più difficile, invece, che un disco italiano “moderno” e di recente pubblicazione scateni addirittura l’interesse di Hollywood, come sta accadendo di questi tempi a “Mr. Freedom” dei Gabin, alias Filippo Clary e Massimo Bottini. Due dei più attesi blockbuster di stagione, “I fantastici quattro” e “Quel mostro di mia suocera” (commedia interpretata da Jennifer Lopez e Jane Fonda, titolo originale “Monster in law”), contengono infatti nella colonna sonora un brano estratto dall’ultimo disco del duo romano, rispettivamente “Bang bang to the rock’n’roll” e “Into my soul” (quest’ultima cantata da Dee Dee Bridgewater).
    Capita, ogni tanto, che una produzione cinematografica internazionale vada a ripescare qualche classico della nostra canzone pop: è nota e ben documentata, per esempio, la passione che Pedro Almodóvar nutre per le vecchie canzoni di Mina. Molto più difficile, invece, che un disco italiano “moderno” e di recente pubblicazione scateni addirittura l’interesse di Hollywood, come sta accadendo di questi tempi a “Mr. Freedom” dei Gabin, alias Filippo Clary e Massimo Bottini. Due dei più attesi blockbuster di stagione, “I fantastici quattro” e “Quel mostro di mia suocera” (commedia interpretata da Jennifer Lopez e Jane Fonda, titolo originale “Monster in law”), contengono infatti nella colonna sonora un brano estratto dall’ultimo disco del duo romano, rispettivamente “Bang bang to the rock’n’roll” e “Into my soul” (quest’ultima cantata da Dee Dee Bridgewater).

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.