NEWS   |   Industria / 16/09/2005

Gli eredi di Hendrix contro Purple Haze, la guerra continua

Gli eredi di Hendrix contro Purple Haze, la guerra continua
I familiari di Jimi Hendrix e il titolare dell’etichetta Purple Haze Records, Lawrence Miller, continuano a litigare sui diritti delle registrazioni che documentano la breve ma intensa attività live e in studio dello scomparso chitarrista di Seattle (vedi News). Gli ultimi round del confronto sono andati a favore della Experience Hendrix capeggiata con piglio assai deciso da Janye Hendrix, sorellastra del leggendario musicista: proprio in questi giorni un giudice dell’Alta Corte di Giustizia londinese, Justice Hart, ha ritenuto fondate le pretese della fondazione che vuole bloccare definitivamente la vendita e la distribuzione di altro materiale live da parte della indie inglese. “Continueremo a fare tutto quanto è nelle nostre possibilità per sgombrare il mercato da queste, ed altre, registrazioni non autorizzate di qualità inferiore” ha detto la Hendrix, che a febbraio era riuscita a stoppare la distribuzione ai negozi di un doppio Cd contenente una performance registrata nel 1969 a Stoccolma (vedi News). Ma Miller, che ha già manifestato l’intenzione di ricorrere in appello contro le decisioni del giudice Hart, continua imperterrito a pubblicare rarità e live hendrixiani e non ha smesso di battagliare anche sul caso specifico, sostenendo che il suo “Stockholm Concert” contiene incisioni diverse da quelle di uno show televisivo d’epoca su cui la famiglia Hendrix accampa diritti di proprietà esclusiva.
Scheda artista Tour&Concerti
Testi
JIMI HENDRIX
Scopri qui tutti i vinili!