Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Industria / 08/09/2005

Disney cambia partner, il futuro discografico è con la EMI

Disney cambia partner, il futuro discografico è con la EMI
Da "Biancaneve e i sette nani" al nuovo disco della neo star Hilary Duff, l'intero catalogo discografico della Walt Disney/Buena Vista passa, in Europa, in mano alla EMI. Le due società hanno infatti annunciato un accordo di licenza internazionale valido anche per Sud Africa e Medio Oriente, e che include i cataloghi pop rock e country su etichette Lyric Street, Mammoth e Hollywood Records (Polyphonic Spree, Los Lobos, Joe Henry, Fu Manchu ma anche gli emergenti Jesse McCartney e Breaking Benjamin). La major inglese, che gestirà la Hollywood attraverso una divisione costituita per l'occasione, Angel Music Group, avrà accesso immediato al nuovo repertorio Disney mentre per il back catalog, attualmente rappresentato in Europa da Warner Music, dovrà attendere il prossimo 1° gennaio.
La casa inglese punta naturalmente molto sull'hit album della Duff, "Most wanted" (già numero uno negli Usa e in uscita in Europa a novembre), ma anche sulle nuove colonne sonore di film e telefilm Disney ("The lion the witch & the wardrobe" e "Desperate housewives") e sullo sfruttamento intensivo, in compilation e pubblicità, di quella autentica miniera d'oro che sono le sue soundtrack più classiche ("Cenerentola", "Il libro della giungla", "Fantasia", "Mary Poppins", "Il re leone", "Toy story", oltre al citato "Biancaneve").