Terremoto a Los Angeles, Warner licenzia il capo della Atlantic

Liquidato con una lettera consegnatagli di persona dal diretto superiore Lyor Cohen all’aeroporto di Los Angeles, dove lo stesso lo aveva convocato d’urgenza con una telefonata facendogli interrompere le vacanze ad Aspen, in Colorado: così il sito americano Hits ricostruisce le fasi concitate del licenziamento in tronco del capo della Atlantic Records Jason Flom dopo 26 anni di onorato servizio. Cohen, con l’avallo del presidente e azionista di maggioranza Warner Music, Edgar Bronfman Jr., ha sostituito Flom con i diretti subordinati Craig Kallman e Julie Greenwald, dando ragione a chi sosteneva che tra i due non era mai corso buon sangue. Ma la sua mossa sembra avere già creato malumori tra gli artisti rock dell’etichetta, che con il vecchio guru Ahmet Artegun ormai ridotto ad incarichi di rappresentanza troverebbero pochi sostenitori ai piani alti della nuova Atlantic, l’etichetta storica di Led Zeppelin e AC/DC. A Flom viene accreditata la scoperta di gruppi “mainstream” come Hootie and the Blowfish e Matchbox Twenty, idoli in tempi diversi dei ragazzi dei college americani, e riconosciuta una indiscutibile abilità nel fiutare e scovare talenti: le critiche al suo operato, rinfocolate dai malumori dei grandi investitori come Thomas H. Lee Partners, riguarderebbero invece la gestione economico-amministrativa dell’etichetta.
Il manager appiedato non dovrebbe restare troppo tempo inattivo: lui stesso ha confessato che, non appena gli avvocati troveranno un accordo, dovrebbe trasferirsi alla Universal, complice il rapporto di stima e di amicizia che lo lega al numero uno della casa discografica leader di mercato, Doug Morris.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.