Comunicato Stampa: 'Dalle nuove musiche al suono mondiale', XVI edizione

Comunicato Stampa: 'Dalle nuove musiche al suono mondiale', XVI edizione
La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

DALLE NUOVE MUSICHE AL SUONO MONDIALE
XVI EDIZIONE -AUTUNNO 2005-
27 SETTEMBRE – 1 DICEMBRE

Presentazione

Sedici anni. Un lungo percorso attraverso le musiche che ha portato, spesso per la prima volta a Torino e in anticipo sui tempi della consacrazione popolare artisti e musiche di ogni provenienza.
Sono arrivati il minimalismo e la modern classic di Philip Glass, Michael Nyman, Steve Reich, Terry Riley, Alexander Balanescu, Meredith Monk, Gavin Bryars…; gli esoterici Penguin Cafe Orchestra, Diamanda Galas, Riuychi Sakamoto…; le star della world music: Khaled, Nusrat Fateh Ali Khan, Youssou n’ Dour…; i grandi autori rock: David Byrne, John Cale, P J Harvey, Morcheeba…; le grandi tradizioni musicali del pianeta: I Tamburi del Burundi, Zakir Hussain, Master Musicians of Jajouka, I musicisti del Rajastan, Taraf de Haidouk, Orchestra Arabo Andalusa di Rabat, Hariprasad Chaurasia…; il jazz di ricerca: Art Ensemble of Chicago, William Parker, Max Roach, Roscoe Mitchell, David Murray, Erik Truffaz…; l’elettronica di Christian Fennesz, Biosphere, Mouse on Mars, Paul Shutze…; i progetti speciali con artisti italiani: Banda Ionica, Cristina Zavalloni, CSI…; gli spettacoli multimediali di Laurie Anderson, La Fura dels Baus, Barberio Corsetti, Giovanni Ferretti, R@dio Trance…

E si continua, come sedici anni fa, senza dimenticare la fondamentale importanza di affiancare in programma grandi nomi consolidati, artisti importantissimi ma misconosciuti, nuove forme musicali, le tradizioni millenarie dei quattro angoli del pianeta, la sperimentazione più pura ed iconoclasta, gli incontri con altre espressività artistiche.

In questi anni tante cose sono cambiate, la world music allora iniziava ad avere un nome, oggi è un fatto artistico e di mercato consolidato ed anche grazie ad essa molti artisti tradizionali e molte musiche etniche hanno finalmente una circolazione globale; l’elettronica è entrata nel fare musica di artisti di ogni formazione ed ha consentito sviluppi creativi a nord ed a sud del mondo; il jazz e lo spirito degli anni del black power si sono infiltrati nelle coscienze musicali delle nuove generazioni; la tradizione musicale classica ha trovato dopo decenni di autorefernzialità personaggi che sanno parlare agli ascoltatori; anche l’Italia della canzonetta e dei cantautori per tutte le stagioni vede fiorire significative realtà che sviluppano progetti di qualità.

Anche Torino e la sua Regione sono molto cambiate. Delle trasformazioni in atto e della necessità di trovare nuova identità e di porsi verso l’esterno con nuovi argomenti si parla a tutti i livelli continuamente. L’offerta musicale pare addirittura eccessiva per le dimensioni dell’utenza. Ma resta la voglia di musica di qualità, fatta da veri musicisti. Di scoprire sonorità ed universi musicali, culturali ed umani sconosciuti; di trovare alternative alla melassa conformista del rock, del pop, della classica, della dance di basso consumo, imperante su media e palcoscenici; di svincolarsi dalla dilagante logica dei grandi numeri. Si, la voglia del pubblico e dei giovani è tanta. E noi per quanto possiamo, proviamo, ora come sedici anni fa, a rispondere con gli argomenti che ci forniscono gli artisti: la passione, l’umanità, il mettersi in gioco, il coniugare qualità e divertimento, profondità culturale e accessibilità.

Dalle Nuove Musiche al Suono Mondiale ha fatto conoscere e riconoscere Torino nei circuiti europei e non solo. Ci auguriamo di poter rilanciare con nuove, più ampie ed ambiziose sfide la manifestazione ed il suo territorio. Buon viaggio fra le musiche del mondo

CALENDARIO

Martedì 27 settembre ore 21.00
Teatro Juvarra € 15
Thurston Moore/Jim O’Rourke/Mats Gustafsson/Terrie Ex/
Paal Nilssen-Love/Massimo Zu
(Usa, Svezia, Olanda, Norvegia, Italia)
Original Silence

Giovedì 29 settembre ore 22.30
The Beach € 10
Keiji Haino (Giappone)
apriranno il concerto i My Cat Is An Alien

Giovedì 6 ottobre ore 21.00
Teatro Juvarra € 10
Gianluca Petrella (Italia)
Indigo Quartet

Martedì 11 ottobre ore 21.00
Teatro Juvarra € 10
Antibalas Afrobeat Orchestra (Nigeria)

Giovedì 13 ottobre ore 21.00
Teatro Juvarra € 12
Zu & Nobukazu Takemura (Italia, Giappone)

Venerdì 28 ottobre ore 21.00
Piccolo Regio “G. Puccini” € 7,50
in collaborazione con Teatro Regio “Piccolo Regio Laboratorio”
Alexander Balanescu & Klaus Obermaier (Romania, Austria)
presentano
Maria T featuring Balanescu Quartet & Steve Argüelles

Giovedì 3 novembre ore 21.00
Teatro Juvarra € 15
Matmos (Usa)

Mercoledì 9 novembre ore 21.00
Teatro Juvarra € 12
Sheikh Ahmad Al-Tûni (Egitto)

Martedì 22 novembre ore 22.30
Café Procope € 10
Fe-mail (Norvegia)

Venerdì 25 novembre ore 21.00
Teatro Juvarra € 10
Johann Johannsson (Islanda)

Martedì 29 novembre ore 21.00
Teatro Juvarra € 12
Sunny Murray & John Tchicai (Usa, Danimarca)
“New York Eye & Ear Control” di Michael Snow

Giovedì 1 dicembre ore 22.30
Café Procope € 10
Satanicpornocultshop (Giappone)

UTILITIES

INDIRIZZI
Teatro Juvarra
Via Juvarra 15 - Torino
Café Procope
Via Juvarra 15bis - Torino
Piccolo Regio “G. Puccini”
Piazza Castello 215 - Torino
The Beach
Arcate 18-20-22 Murazzi del Po - Torino
INFO, PREVENDITA E VENDITA BIGLIETTI E ABBONAMENTI PER TUTTI GLI SPETTACOLI (escluso lo spettacolo Maria T. di Alexander Balanescu & Klaus Obermaier)
Teatro Juvarra
Via Juvarra 15, Torino tel. 011/540675
orario: da lunedi a sabato dalle 15 alle 19

INFO E PREVENDITA ESCLUSIVA PER LO SPETTACOLO MARIA T. DI ALEXANDER BALANESCU & KLAUS OBERMAIER
Biglietteria Teatro Regio
Piazza Castello 215, Torino tel. 011/8815241 -242
da martedi a venerdi dalle 10.30 alle 18
sabato dalle 10.30 alle 16
I biglietti dello spettacolo saranno in vendita a partire dal 18 ottobre 2005.
La sera dello spettacolo sarà possibile acquistare i biglietti presso la biglietteria del Piccolo Regio “G. Puccini” la cui apertura è prevista un’ora prima dell’inizio.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.