Hanson: i tre fratelli di ‘Mmmbop’ annunciano un nuovo album e un concerto in Italia

Il trio pubblicherà un nuovo lavoro discografico il prossimo maggio, prima di intraprendere un tour che farà tappa a Milano a giugno
Hanson: i tre fratelli di ‘Mmmbop’ annunciano un nuovo album e un concerto in Italia

Tra gli anni Novanta e gli inizi del nuovo Millennio “Mmmbop” dei tre fratelli Hanson rimbalzava su tutte le radio e non era difficile imbattersi nei poster del trio, il cui succitato brano del 1997 è diventato uno dei singoli di maggior successo di sempre. Ora, quei ragazzi allora neanche diciottenni e ormai diventati degli uomini, sono pronti a celebrare il loro trentesimo anno di attività. Proprio nell’anno in cui ricorre tale ricorrenza, i tre musicisti di Tulsa hanno deciso di dare alle stampe un nuovo lavoro discografico e intraprendere un tour che farà tappa anche in Italia.

Come annunciato dalla stessa band, il prossimo 20 maggio uscirà il nuovo album degli Hanson che, intitolato “Red Green Blue”, comprenderà i tre progetti solisti dei fratelli. Al disco, che riunirà le tre anime creative della band in modo inedito, con un terzo dell’album scritto e prodotto da ciascun fratello (Red da Taylor, Green da Isaac e Blue da Zac), ha visto lavorare insieme un team di collaboratori, tra i quali i producer vincitori di diversi Grammy Awards Jim Scott (Tom Petty, Red Hot Chili Peppers, Wilco) e David Garza (Fiona Apple, Midland, Sharon Van Etten).

Il nuovo album degli Hanson, in arrivo a distanza di oltre tre anni dal disco "String theory", sarà presentato dal vivo durante i concerti della prossima tournée del trio che, battezzata “Red Green Blue World Tour”, toccherà l’Italia in un’unica occasione: lunedì 20 giugno 2022 ai Magazzini Generali di Milano. I biglietti per la data milanese saranno in vendita sui circuiti Ticketone, Ticketmaster e Vivaticket a partire dalle 10 del prossimo 20 gennaio. 

“Nel raggiungere il nostro trentesimo anno come band abbiamo pensato che fosse fondamentale continuare a raccontare la nostra storia come solo noi sappiamo fare, e farlo in una maniera che ci facesse crescere dando alle persone nuovi motivi per ascoltarci”, ha detto Isaac Hanson in un comunicato stampa.

Ha continuato: “‘Red Green Blue’ parla di ciò che ci ha reso una band in grado di resistere a tantissime tempeste”. A lui ha fatto eco Taylor, che ha aggiunto: “Amore e rispetto nei confronti di Jim Scott hanno continuato a crescere da quando ci siamo conosciuti, vent’anni fa. Ha collaborato ad alcuni dei nostri album preferiti, perciò è un’enorme gioia aver potuto finalmente lavorare con lui”. Dal canto suo, Zac ha affermato: “Abbiamo un’amicizia di lunga data e una profonda sintonia con David sin dai nostri primi tempo come band. Non avremmo potuto avere un collaboratore musicale migliore per questo progetto così fondamentale”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.