Addio a Rosa Lee Hawkins delle Dixie Cups

Il trio di New Orleans conquistò il primo posto della classifica nel 1964 con "Chapel of Love"
Addio a Rosa Lee Hawkins delle Dixie Cups

Rosa Lee Hawkins, uno dei membri fondatori del trio del 'gruppo al femminile' di New Orleans delle Dixie Cups, note per la loro hit che raggiunse il primo posto in classifica nel 1964 "Chapel of Love", è morta martedì scorso all'età di 76 anni. Secondo quanto riportato sul sito nola.com la Hawkins "è morta a causa di una emorragia interna e altre complicazioni a seguito di un intervento chirurgico".



Rosa Lee Hawkins, la sorella Barbara Ann Hawkins e la cugina Joan Marie Johnson (scomparsa nel 2016) formarono il gruppo nel 1963 come Meltones. L'anno successivo firmarono, con il nuovo nome Dixie Cups, un contratto con la Red Bird Records, una etichetta fondata dai cantautori-produttori Jerry Leiber e Mike Stoller insieme al discografico George Goldner.

Nell'aprile del 1964, la Red Bird pubblicò "Chapel of Love" come loro primo singolo. Il brano, scritto da Jeff Barry, Ellie Greenwich e Phil Spector, era stato registrato dai Blossoms l'anno precedente ma era rimasto inedito. Il singolo raggiunse il primo posto della classifica statunitense in giugno, rimanendoci per tre settimane, quandò scalzò dalla vetta della chart "Love Me Do" dei Beatles.


Le Dixie Cups tornarono in classifica altre quattro volte, con "People Say" (#12), “You Should Have Seen the Way He Looked at Me” (#39), "Little Bell" (#51) e "Iko Iko” un 'traditional' di New Orleans che raggiunse la posizione numero 20 nel 1965.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.