Stoccolma, il comune salva lo studio degli ABBA

Il municipio della capitale svedese dichiara le sale dove nacque artisticamente la band di ‘Dancing Queen’ patrimonio culturale, scongiurandone la chiusura
Stoccolma, il comune salva lo studio degli ABBA

I Baggpipe Studios di Stoccolma, sale di registrazione che a partire dalla loro apertura, nel 1969, hanno ospitato nomi di prima grandezza della storia del rock e del pop come Beatles, Roxette, One Direction, Lady Gaga, Swedish House Mafia, Wyclef Jean e Beyoncé, e che hanno dato artisticamente i natali agli ABBA, che nella struttura al numero 33 di Palandergatan hanno fissato su nastro le loro prime hit, sono salvi: nel 2019 la proprietà del terreno sul quale sorge lo stabile aveva chiesto ai titolari dell’attività un aumento dell’affitto per evitare di convertire gli studi in un condominio. I gestori dei Baggpipe, per salvarsi, avevano fatto appello al Comune di Stoccolma, che - seppure con un po’ di ritardo - ha risposto all’appello: la municipalità della capitale svedese ha deciso di sospendere la vertenza tra proprietari e inquilini citando “i valori storici e culturali dell'edificio” e la sua “importanza come uno degli studi di registrazione analogici più apprezzati al mondo”.

    I Baggpipe Studios di Stoccolma, sale di registrazione che a partire dalla loro apertura, nel 1969, hanno ospitato nomi di prima grandezza della storia del rock e del pop come Beatles, Roxette, One Direction, Lady Gaga, Swedish House Mafia, Wyclef Jean e Beyoncé, e che hanno dato artisticamente i natali agli ABBA, che nella struttura al numero 33 di Palandergatan hanno fissato su nastro le loro prime hit, sono salvi: nel 2019 la proprietà del terreno sul quale sorge lo stabile aveva chiesto ai titolari dell’attività un aumento dell’affitto per evitare di convertire gli studi in un condominio. I gestori dei Baggpipe, per salvarsi, avevano fatto appello al Comune di Stoccolma, che - seppure con un po’ di ritardo - ha risposto all’appello: la municipalità della capitale svedese ha deciso di sospendere la vertenza tra proprietari e inquilini citando “i valori storici e culturali dell'edificio” e la sua “importanza come uno degli studi di registrazione analogici più apprezzati al mondo”.

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.