Addio a Michael Lang, l'inventore di Woodstock

L'impresario si è spento a 77 anni per un linfoma. Aveva trasformato il festival in un brand, celebrandolo diverse volte (ma fallendo nell'organizzazione dell'edizione per i 50 anni)
Addio a Michael Lang, l'inventore di Woodstock

È scomparso a 77 anni Michael Lang, leggendario promoter a cui si deve la storica prima edizione di Woodstock nel 1969, nonché le successive repliche. Lang, con John P. Roberts, Joel Rosenman e Artie Kornfeld, organizzò lo storico raduno tra il 15 e il 18 agosto del 1969: giorni che cambiarono definitivamente la concezione dei grandi raduni musicali dal vivo. Qua il nostro speciale per i 50 anni, con tutta la storia dell'evento, che radunò 400.000 persone a Bethel, fuori New York, accorse per vedere nomi come Jimi Hendrix, Santana, Who, Crosby, Stills, Nash & Young e Grateful Dead. Un evento che diventò ancora più leggendario l'anno successivo grazie al film di Michael Wadleigh, che diventò un successo internazionale al botteghino.

    È scomparso a 77 anni Michael Lang, leggendario promoter a cui si deve la storica prima edizione di Woodstock nel 1969, nonché le successive repliche. Lang, con John P. Roberts, Joel Rosenman e Artie Kornfeld, organizzò lo storico raduno tra il 15 e il 18 agosto del 1969: giorni che cambiarono definitivamente la concezione dei grandi raduni musicali dal vivo. Qua il nostro speciale per i 50 anni, con tutta la storia dell'evento, che radunò 400.000 persone a Bethel, fuori New York, accorse per vedere nomi come Jimi Hendrix, Santana, Who, Crosby, Stills, Nash & Young e Grateful Dead. Un evento che diventò ancora più leggendario l'anno successivo grazie al film di Michael Wadleigh, che diventò un successo internazionale al botteghino.

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.