Vasco Rossi, il concerto di Trento diventa un caso

E’ bufera sulla data con la quale il rocker emiliano ha in previsione di inaugurare il proprio tour 2022: esplode la polemica sulla sicurezza nella giunta provinciale trentina
Vasco Rossi, il concerto di Trento diventa un caso

Si è scatenata una vera e propria bagarre sulla data del prossimo 20 maggio alla Trentino Music Arena di Trento con la quale Vasco Rossi ha in programma di aprire il suo prossimo tour “Vasco Non Stop Live 2022”: la commissione provinciale di vigilanza alla quale era stato chiesto di valutare l’idoneità dell’area destinata a ospitare l’evento - quella di San Vincenzo di Mattarello, a pochi chilometri dalla città - ha dato parere negativo per ragioni di sicurezza. A rivelarlo è stata la rappresentanza PD della giunta provinciale, che ha specificato come - dopo una richiesta di accesso agli atti - la pronuncia della commissione risalga allo scorso 27 ottobre. La conclusione della commissione ha individuato la principale criticità nella mancanza di vie di fuga che, in caso di “eventi avversi” durante lo spettacolo, potrebbe dare luogo a “pericolose interferenze, travolgimenti e schiacciamenti” degli spettatori: nello stesso documento, tuttavia, il comitato si è dichiarato “disponibile per valutare ulteriore documentazione che dovesse essere presentata e che attestasse in modo inequivocabile la sicurezza dell’area”.

    Si è scatenata una vera e propria bagarre sulla data del prossimo 20 maggio alla Trentino Music Arena di Trento con la quale Vasco Rossi ha in programma di aprire il suo prossimo tour “Vasco Non Stop Live 2022”: la commissione provinciale di vigilanza alla quale era stato chiesto di valutare l’idoneità dell’area destinata a ospitare l’evento - quella di San Vincenzo di Mattarello, a pochi chilometri dalla città - ha dato parere negativo per ragioni di sicurezza. A rivelarlo è stata la rappresentanza PD della giunta provinciale, che ha specificato come - dopo una richiesta di accesso agli atti - la pronuncia della commissione risalga allo scorso 27 ottobre. La conclusione della commissione ha individuato la principale criticità nella mancanza di vie di fuga che, in caso di “eventi avversi” durante lo spettacolo, potrebbe dare luogo a “pericolose interferenze, travolgimenti e schiacciamenti” degli spettatori: nello stesso documento, tuttavia, il comitato si è dichiarato “disponibile per valutare ulteriore documentazione che dovesse essere presentata e che attestasse in modo inequivocabile la sicurezza dell’area”.

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.