Access Industries, altri 8,5 milioni di azioni WMG vendute a Morgan Stanley

La cessione segue quella dello scorso settembre, con la quale la società di Len Blavatnik cedette 105 milioni di titoli del gruppo alla banca d’affari guidata da James Gorman
Access Industries, altri 8,5 milioni di azioni WMG vendute a Morgan Stanley

Access Industries, la società guidata da Len Blavatnik azionista di maggioranza di Warner Music, ha ceduto alla banca d’affari Morgan Stanley 351 milioni di dollari in obbligazioni della major guidata da Stephen Cooper: l’operazione segue quella - analoga - condotta lo scorso mese di settembre, in occasione della quale la banca d’affari guidata da James Gorman acquisì 105 milioni di dollari in azioni marchiate WMG. Con l’ultima transazione Access Industries ha ceduto il 10% dei 3,3 miliardi di dollari originariamente investiti per controllare il gruppo discografico ed editoriale, che solo pochi giorni fa ha annunciato - attraverso la sua controllata Warner Chappell - l’acquisizione del catalogo editoriale di David Bowie. L’operazione è stata accolta dai mercati con scarso entusiasmo: nel giorno della cessione - lo scorso martedì, 4 gennaio - il titolo ha fatto registrare una flessione di 4 punti percentuali sull’indice NASDAQ.

    Access Industries, la società guidata da Len Blavatnik azionista di maggioranza di Warner Music, ha ceduto alla banca d’affari Morgan Stanley 351 milioni di dollari in obbligazioni della major guidata da Stephen Cooper: l’operazione segue quella - analoga - condotta lo scorso mese di settembre, in occasione della quale la banca d’affari guidata da James Gorman acquisì 105 milioni di dollari in azioni marchiate WMG. Con l’ultima transazione Access Industries ha ceduto il 10% dei 3,3 miliardi di dollari originariamente investiti per controllare il gruppo discografico ed editoriale, che solo pochi giorni fa ha annunciato - attraverso la sua controllata Warner Chappell - l’acquisizione del catalogo editoriale di David Bowie. L’operazione è stata accolta dai mercati con scarso entusiasmo: nel giorno della cessione - lo scorso martedì, 4 gennaio - il titolo ha fatto registrare una flessione di 4 punti percentuali sull’indice NASDAQ.

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.