Sanremo 2022, Gianni Morandi non sarà squalificato (la motivazione fa sorridere)

Il cantante aveva pubblicato per sbaglio un'anteprima della sua canzone su Facebook, violando il regolamento (che prevede che i brani rimangano inediti fino alla prima esecuzione sul palco dell'Ariston): Amadeus chiude un occhio, come con Fedez. E dice...
Sanremo 2022, Gianni Morandi non sarà squalificato (la motivazione fa sorridere)

Gianni Morandi non sarà squalificato dal Festival di Sanremo 2022: lo hanno deciso il conduttore e direttore artistico della kermesse Amadeus e la Rai.

Il 77enne cantante di Monghidoro resta comunque in gara nonostante l'incidente social che ieri mattina lo ha visto condividere per sbaglio sulla sua pagina Facebook un'anteprima di "Apri tutte le porte", il brano sanremese (scritto per lui da Jovanotti), violando di fatto una delle tradizionali regole della kermesse, che vuole che le canzoni in gara restino inedite fino alla prima esecuzione sul palco dell'Ariston. La motivazione ha a che fare con l'incidente del quale è stato vittima Morandi l'anno scorso, quando è caduto su un braciere ardente mentre puliva il giardino della sua villa, riportando ustioni alle mani. E strappa un sorriso: "Si è trattato di un puro inconveniente tecnico, dovuto alla necessità di Morandi di portare un tutore alla mano destra che ha subito diversi interventi a seguito dell'incidente occorsogli alcuni mesi fa. L'impedimento al movimento della mano ha determinato l'errore per cui Morandi ha messo in rete il backstage che stava vedendo privatamente".

La vicenda è diventata un caso: una volta resosi conto dell'errore, Morandi aveva fatto rimuovere il video - un backstage girato in studio in cui la voce di "Fatti mandare dalla mamma" presentava la canzone insieme al produttore e direttore d'orchestra Mousse T, dj tedesco salito alla ribalta per aver messo mano alla hit "Sex bomb" di Tom Jones nel 2000 - dalla sua pagina Facebook.

Ma era ormai tardi: la clip aveva cominciato a circolare sui social. Una vicenda simile a quella che l'anno scorso vide Fedez condividere per sbaglio su Instagram una clip in cui era possibile ascoltare qualche secondo di "Chiamami per nome", la canzone che avrebbe dovuto presentare all'Ariston in coppia con Francesca Michielin. Con una differenza legata alla lunghezza del video: quello di Fedez durava meno di dieci secondi, quello di Morandi oltre trenta, e svela buona parte della canzone (compreso il ritornello). Alla fine il rapper e la cantautrice veneta restarono in gara: "La durata dell'interpretazione nel video, postato e successivamente cancellato dall'artista, - scrisse la Rai nelle motivazioni - risulta essere estremamente ridotta e tale da non svelare di per sé il brano, che non può considerarsi diffuso e che mantiene quindi la caratteristica di novità richiesta dal regolamento della manifestazione". .

Amadeus e la Rai hanno deciso di agire allo stesso modo per Morandi, chiudendo un occhio: il cantante resta dunque in gara con "Apri tutte le porte". Uno strappo al regolamento, nel quale - a proposito dell'originalità dei brani in gara - si legge: "È considerata nuova, ai sensi e per gli effetti del presente Regolamento, la canzone che, nell’insieme della sua composizione o nella sola parte musicale o nel solo testo letterario (fatte salve per quest’ultimo eventuali iniziative editoriali debitamente autorizzate) non sia già stata fruita, anche se a scopo gratuito, da un pubblico presente o lontano, o eseguita o interpretata in tutto o in parte dal vivo ovvero in versione registrata alla presenza di pubblico presente o lontano". 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.