L.A., il rapper Drakeo the Ruler accoltellato a morte nel backstage di un festival

Il fatto è accaduto la scorsa notte dietro le quinte dell’Once Upon a Time in L.A. Festival, al quale erano attesi anche 50 Cent e Snoop Dogg: investigatori al lavoro
L.A., il rapper Drakeo the Ruler accoltellato a morte nel backstage di un festival

Drakeo the Ruler, giovane promessa del rap americano che aveva pubblicato il proprio album di debutto - “The Truth Hurts” - lo scorso 24 febbraio, è stato accoltellato a morte la scorsa notte nel backstage dell’Once Upon a Time in L.A. Festival, manifestazione dedicata all’hip hop ospitata dall’Exposition Park di Los Angeles. Secondo la ricostruzione di TMZ, prima testata a dare la notizia, alle 20 e 30 di ieri, ora locale, dietro le quinte del festival sarebbe scoppiata una colluttazione durante la quale il cantante - che si stava apprestando a salire sul palco - è stato ferito a morte. Immediatamente trasportato al più vicino ospedale, Darrell Caldwell - questo il nome all’anagrafe del rapper - è stato dichiarato morto dai medici: fatale, al cantante, sarebbe stata una ferita al collo. Gli investigatori del dipartimento di polizia di Los Angeles stanno interrogando i presenti sul posto, compresi gli entourage degli altri artisti presenti nel cartellone delle serata, interrotta subito dopo l’omicidio: dopo il set di Drakeo erano attesi i set degli headliner 50 Cent e Snoop Dogg.

Cordoglio per la scomparsa dell’artista è stata espressa da Drake, superstar dell’r’n’b che aveva duettato con Drakeo sulle note di “Talk to Me”, inclusa nella sua prima - e, purtroppo, ultima - fatica in studio, “The Truth Hurts”.

Classe 1993, nato a South Los Angeles, fratello del rapper Ralfy the Plug e con alle spalle numerosi precedenti penali - che l’hanno portato a scontare diversi periodi di reclusione, uno dei quali utilizzato per registrare il mixtape “Thank You for Using GTL”, definito da Pitchfork “uno dei più grandi album rap mai registrati in prigione” Darrell Caldwell fu scoperto da DJ Mustard, che remixando la sua “Mr. Get Dough” riuscì ad accumulare oltre 6 milioni di visualizzazioni su YouTube.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.