L'album di Neil Young preferito da Rick Rubin

Il musicista canadese è tra gli artisti preferiti del produttore statunitense
L'album di Neil Young preferito da Rick Rubin

Rick Rubin è un produttore in odore di leggenda che ha lavorato con molti grandi della musica e si è destreggiato in un ampio spettro di generi musicali che va dall'hip hop all'hardcore punk. Ha lavorato con molti grandi, ma non con Neil Young che gli si è avvicinato quando ha registrato il suo album del 2016 “Peace Trail” (leggi qui la recensione) negli studi di registrazione di proprietà di Rubin, i Shangri-La Studios di Malibu.

Nel 2008, Rick Rubin ha indicato per Gibson.

com i suoi otto dischi preferiti di sempre e uno di questi era “After The Gold Rush”, il terzo album di Neil Young pubblicato nel 1970. Dell'album Rubin disse: "Mi piace l'atmosfera naturale che possiede. Come il 'White Album' dei Beatles, ha quasi un'atmosfera da documentario. Sembra che stia catturando un momento nel tempo senza cercare di essere perfetto. Non cerca di essere patinato o carino. Possiede una verità reale e piena di sentimento.”.

Nello specifico, c'è un brano dell'album che porta a galla in Rubin un ricordo particolarmente emotivo, come da lui raccontato a The Fader nel 2007. "Ricordo che una sera stavo guidando a Malibu. Probabilmente erano le otto di una sera d'estate, si era appena fatto buio e c'era una luna gigante in cielo. Stavo ascoltando "I Believe In You" da “After The Gold Rush” di Neil Young. La canzone ebbe un effetto così travolgente su di me che ho dovuto abbandonare la strada. Sembrava che il mio cuore si fosse fermato. Mi sembrava di essere solo in questa esperienza. C'era anche correlata una sensazione di morte, ma non era spaventosa o cattiva, era solo bella, connessa ed espansiva. È stato fantastico. Questi sono i momenti che cerco".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.