Primary Wave, corsa alle acquisizioni dopo l’ingresso di Oaktree Capital

La società di Lawrence Mestel sta mettendo a frutto - molto in fretta - l’ultimo round di finanziamento da 375 milioni di dollari
Primary Wave, corsa alle acquisizioni dopo l’ingresso di Oaktree Capital

I 375 milioni iniettati nelle casse di Primary Wave da Oaktree Capital all’inizio dello scorso novembre stanno dando una notevole spinta all’assalto dei cataloghi musicali da parte della società newyorchese guidata da Larry Mestel: secondo fonti di stampa americane la concorrente di Hipgnosis avrebbe già impiegato più della metà del capitale raccolto in operazione di acquisizione di cataloghi musicali. L’ultima mossa dell’azienda fondata nel 2006 è stata l’acquisto della quota di maggioranza dei diritti sul repertorio di Jim Peterik, apprezzato autore già membro di Survivor, Ides of March e Pride of Lions che ha posto la sua firma in calce alla hit del 1982 “Eye of the Tiger”, divenuta universalmente popolare come parte della colonna sonora del terzo capitolo della saga cinematografica di “Rocky” con Sylvester Stallone: secondo quanto emerso l’operazione sarebbe costata circa 20 milioni di dollari, ai quali andrebbero sommati quelli impiegati per chiudere l’accordo “multimilionario” stretto con Chris Isaak. E non è tutto.

    I 375 milioni iniettati nelle casse di Primary Wave da Oaktree Capital all’inizio dello scorso novembre stanno dando una notevole spinta all’assalto dei cataloghi musicali da parte della società newyorchese guidata da Larry Mestel: secondo fonti di stampa americane la concorrente di Hipgnosis avrebbe già impiegato più della metà del capitale raccolto in operazione di acquisizione di cataloghi musicali. L’ultima mossa dell’azienda fondata nel 2006 è stata l’acquisto della quota di maggioranza dei diritti sul repertorio di Jim Peterik, apprezzato autore già membro di Survivor, Ides of March e Pride of Lions che ha posto la sua firma in calce alla hit del 1982 “Eye of the Tiger”, divenuta universalmente popolare come parte della colonna sonora del terzo capitolo della saga cinematografica di “Rocky” con Sylvester Stallone: secondo quanto emerso l’operazione sarebbe costata circa 20 milioni di dollari, ai quali andrebbero sommati quelli impiegati per chiudere l’accordo “multimilionario” stretto con Chris Isaak. E non è tutto.

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.