Rockol Awards 2021 - Vota!

Session, un milione di sterline da YouTube e Spotify

La start-up dedicata ai metadata riceve un corposo finanziamento da due big dello streaming
Session, un milione di sterline da YouTube e Spotify

Session, la start-up co-fondata da Björn Ulvaeus degli Abba e dagli autori e produttori Max Martin e Niclas Mollinder focalizzata sui metadati che permettono l’identificazione dei crediti nei file musicali, ha ricevuto un milione di sterline da YouTube e Spotify per perfezionare i propri strumenti digitali. Il software che consentirà a creator, autori e produttori di associare il proprio nome alle opere rese disponibili nei cataloghi digitali offerti dai DSP all’utenza è attualmente disponibile in versione beta come app mobile: il lancio ufficiale sul mercato - con l’introduzione delle versioni anche per desktop e Web - è fissato per il prossimo 22 dicembre.

    Session, la start-up co-fondata da Björn Ulvaeus degli Abba e dagli autori e produttori Max Martin e Niclas Mollinder focalizzata sui metadati che permettono l’identificazione dei crediti nei file musicali, ha ricevuto un milione di sterline da YouTube e Spotify per perfezionare i propri strumenti digitali. Il software che consentirà a creator, autori e produttori di associare il proprio nome alle opere rese disponibili nei cataloghi digitali offerti dai DSP all’utenza è attualmente disponibile in versione beta come app mobile: il lancio ufficiale sul mercato - con l’introduzione delle versioni anche per desktop e Web - è fissato per il prossimo 22 dicembre.

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.